Sei qui:  / Articoli / Informazione / Svendita La7? Mentana: “E’ possibile”

Svendita La7? Mentana: “E’ possibile”

 

Svendita La7? “E’ possibile perché è tecnicamente contendibile”. Lo ha detto oggi Enrico Mentana nel corso dell’incontro con Bruno Vespa ‘Matador, due anchorman a confronto’, svoltosi all’interno dal Festival Internazionale di Giornalismo a Perugia. Incalzato dalla moderatrice Simona Ercolani, il direttore del TGLa7 ha spiegato: “La Telecom, proprietaria del canale, è quotata in borsa ed è risaputo che per gli attuali dirigenti di Telecom il canale televisivo non è un asset strategico. La vocazione di Telecom Italia è la telefonia”.

E sul possibile arrivo di Michele Santoro su La7, Mentana ha assicurato: “La trattativa c’è e io  me lo auguro. Ci sono professionisti che creano credibilita’ e ascolto e Santoro e’ uno di questi’.  Bruno Vespa aggiunge: “Santoro farebbe benissimo ad andare a La7 e La7 farebbe bene a prenderlo è un grande giornalista ma è incompatibile con le regole attuali del servizio pubblico’.

I due anchorman hanno ripercorso le loro lunghe carriere, si sono confrontati sul giornalismo televisivo nella seconda repubblica e su come l’informazione in TV ha condizionato e raccontato la politica degli ultimi vent’anni, da Tangetopoli al governo dei tecnici.

Concordi sulla fase cruciale del nostro Paese, entrambi i giornalisti auspicano un cambiamento ma se per Mentana “con questi partiti l’alternativa di Grillo diventa credibile”. Bruno Vespa non ha dubbi: “Napolitano è l’unico leader politico oggi in Italia”.

VIDEO DELL’INCONTRO: http://www.festivaldelgiornalismo.com/programme/2012/matador-two-anchormen-unanchored

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE