Longform (lunghe inchieste) digitali e video reporting digitali, ecco le nuove forme di giornalismo. Molinari racconta di aver costituito una nuova unità giornalistica ibrida, con competenze di carta e digitali.

Molinari non crede che andranno via firme come Serra, Merlo o Aspesi e si dice molto sorpreso per l’uscita di Gad Lerner: “La sua decisione mi è sembrata dura, aggressiva, immotivata. In ogni caso gli ho detto che se dovesse ripensarci nei prossimi 120 anni siamo pronti a raccoglierlo”. Sono in arrivo nuove firme: “Giornalisti capaci di interpretare il presente senza essere prigionieri del passato. Il cantiere è aperto”.

E Domani, il nuovo giornale di De Benedetti, che seguirà le tracce della Repubblica degli ultimi 44 anni? “Ogni competizione mi avvince, sono un uomo che crede nelle leggi di mercato…”.

Da professionereporter