Sei qui:  / Blog / #NoiNonArchiviamo il caso Alpi – Hrovatin, il 14 marzo conferenza stampa alla Camera

#NoiNonArchiviamo il caso Alpi – Hrovatin, il 14 marzo conferenza stampa alla Camera

 
Saranno presentate le iniziative promosse in occasione dei 25 anni dall’assassinio della giornalista e dell’operatore del Tg3 uccisi a Mogadiscio il 20 marzo 1994 e l’atto, preparato dall’avvocato Giulio Vasaturo per conto di Fnsi e Usigrai, di opposizione alla richiesta di archiviazione avanzata dalla Procura di Roma. Appuntamento alle 17.30.
Uno dei presidi della campagna #NoiNonArchiviamo promossa dalla Fnsi

Giovedì 14 marzo 2019, alle 17.30, si svolgerà nella Sala Stampa della Camera dei Deputati (ingresso da via della Missione, 4) la conferenza stampa di presentazione delle iniziative promosse in occasione dei 25 anni dall’assassinio di Ilaria Alpi e Miran Hrovatin, la giornalista e l’operatore del Tg3 uccisi a Mogadiscio il 20 marzo 1994 in circostanze ancora da chiarire.

Alla conferenza stampa, promossa dall’onorevole Walter Verini e dalla Federazione nazionale della Stampa italiana, saranno presenti, fra gli altri: il segretario generale e il presidente della Fnsi, Raffaele Lorusso e Giuseppe Giulietti; il segretario dell’Usigrai, Vittorio Di Trapani; il segretario del Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti, Guido D’Ubaldo; la presidente dell’Ordine dei giornalisti del Lazio, Paola Spadari; la portavoce di Articolo21, Elisa Marincola; Francesco Cavalli, già presidente del Premio Alpi.

Sarà anche l’occasione per presentare l’atto, preparato dall’avvocato Giulio Vasaturo per conto di Fnsi, Cnog e Usigrai, di opposizione alla richiesta di archiviazione avanzata dalla Procura di Roma.

«Con questa iniziativa – spiega l’avvocato Vasaturo – tutte le rappresentanze del giornalismo italiano hanno espresso, unitariamente, la loro ferma opposizione alla richiesta di archiviazione avanzata dal pm, segnalando al giudice le gravi carenze dell’inchiesta giudiziaria contro le quali, a venticinque anni di distanza dall’esecuzione di Mogadiscio, rischia definitivamente di arenarsi il percorso di giustizia e verità intrapreso al fianco di Giorgio e Luciana Alpi».

Nell’opposizione si chiede al giudice, fra l’altro, di ‘imporre ai nostri apparati di Intelligence di rivelare le generalità della fondamentale fonte confidenziale del Sisde (oggi AISI) che nel 1997 ha riferito dei collegamenti fra l’omicidio di Ilaria e Miran ed i traffici di armi e rifiuti in Somalia’ e di ‘rimettere gli atti alla Consulta per sancire l’incostituzionalità della normativa che consente all’Intelligence di opporre il segreto sulle proprie fonti, ricorrendo a motivazioni anche manifestamente illecite’.

I giornalisti e gli operatori interessati a partecipare alla conferenza stampa possono inviare richiesta di accredito scrivendo a segreteria.fnsi@fnsi.it entro le ore 12 di giovedì 14 marzo 2019.

Da fnsi

Leggi:

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE