Sei qui:  / News / Arte, neuroscienze e diritti umani. Nasce il Coscionilab. Roma, 26 marzo

Arte, neuroscienze e diritti umani. Nasce il Coscionilab. Roma, 26 marzo

 

Maria Antonietta Farina, Presidente dell’Istituto Luca Coscioni, apre le porte il 26 marzo alle 16,45 a Roma in via Rimini 14 del CoscioniLAB. Un laboratorio dove la scienza, l’arte e i diritti umani, si relazionano e si uniscono in un momento in cui il fenomeno dell’anti-scienza è molto forte e dove è necessario saldare le relazioni tra le scienze umane, sociali, politiche e il patrimonio culturale.  Il CoscioniLab si svilupperà attraverso incontri, dibattiti, seminari, conferenze, giornate di studio, mostre, proiezioni, dove saranno coinvolti esperti, scuole, università, enti di ricerca, l’universo della società civile e le istituzioni politiche.  Per l’evento di apertura dal titolo “La Ricerca dei Sé, tra Arte e Neuroscienze?”, è prevista la partecipazione di: Tommaso Edoardo Frosini, vice presidente del Consiglio Nazionale delle Ricerche, Michele Mirabella presentatore e autore televisivo, Paola Pardini membro del Board Italian Research Institute-Georgetown University, Paolo Portoghesi accademico e teorico dell’architettura, la psicologa e scrittrice Vera Slepoj, Anna Testa, giornalista e attrice. Introduce Lamberto Maffei professor emerito alla Normale di Pisa e già presidente della Accademia dei Lincei e modera il giornalista del Tg2 Valter Vecellio. Le conclusioni sono di Maria Antonietta Farina Coscioni, presidente dell’Istituto Luca Coscioni. Sarà presente l’artista Marco Milia con l’installazione Molecula  donata al CoscioniLAB.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE