Sei qui:  / Articoli / Misteri italiani / Regeni: 25 gennaio fiaccolata a Fiumicello e in altre città per i tre anni dalla morte

Regeni: 25 gennaio fiaccolata a Fiumicello e in altre città per i tre anni dalla morte

 

Terzo anniversario del rapimento in Egitto di Giulio Regeni, ritrovato morto il 3 febbraio. Il Comune di Fiumicello, dove è nato, lo ricorderà domani con una fiaccolata, alla quale parteciperà anche il presidente della Camera, Roberto Fico.  Alle 18.30 partirà la “Camminata dei diritti”, assieme al “Governo dei giovani”. In piazzale dei Tigli, alle 19.41, ora della sparizione di Giulio, si accenderanno centinaia di fiaccole gialle. Poi, in sala Bison, un momento di riflessione “Pensieri e parole per Giulio”. Ci saranno la famiglia di Giulio, la legale Alessandra Ballerini, il presidente Fico, la sindaca Laura Sgubin, il presidente della Fnsi Giuseppe Giulietti, l’onorevole Luigi Manconi, lo scrittore Erri De Luca, gli artisti Pif, Lorenzo Terranera e il regista Marco Bechis.
Sono quattro le piazze del Veneto che ospiteranno veglie alla luce delle candele per chiedere che non cali il buio sulla morte di Giulio Regeni, il giovane ricercatore friulano scomparso in Egitto il 25 gennaio 2016 e ritrovato ucciso il 3 febbraio successivo. Alla mobilitazione, promossa da Amnesty International con Articolo 21 e Fnsi, ha aderito il Sindacato giornalisti Veneto (Sgv). A Venezia il ritrovo è per le ore 18.00 in campo dei Frari, con partenza della fiaccolata alle 18.30; a Padova in piazza delle Erbe alle 18.30 con accensione dei lumi alle 19.40; la presenza a Rovigo è organizzata in piazza Vittorio Emanuele II, con ritrovo alle 19.00 davanti al municipio; manifestazione prevista infine a Mirano, con appuntamento in piazza San Nicolò alle 19.00.
La Federazione nazionale della Stampa italiana, impegnata sin dal primo momento al fianco di Amnesty International Italia e di altre associazioni, enti locali, università e scuole nella richiesta di verità e giustizia per il giovane ricercatore, parteciperà all’iniziativa organizzata a Roma, domani alle 18.30 in piazza di Montecitorio, insieme con chi coltiva la speranza che non ci sia un quarto 25 gennaio senza che siano state accertate per via giudiziaria le responsabilità per la sparizione, la tortura e l’uccisione di Giulio.
Sempre domani, a partire dalle 18.30, il presidente della FNSI, Giuseppe Giulietti, sarà a Fiumicello per partecipare, insieme con la famiglia Regeni e con la legale Alessandra Ballerini, alla manifestazione organizzata dai concittadini di Giulio.
In questa importante giornata del ricordo ci sarà anche un momento di approfondimento. Alle 15, nella sede della Stampa Estera (Via dell’Umilta’ 83/C) si terrà un incontro con Riccardo Noury, portavoce di Amnesty Italia e Antonella Napoli, giornalista e analista di questioni internazionali nonché membro dell’ufficio di presidenza di Articolo 21, appena rientrata dal Cairo, per fare il punto sulle indagini e sulla campagna “Verità per Giulio Regeni”.

 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE