Sei qui:  / Articoli / Informazione / CDR di Rainews24, UsigRai e FNSI a fianco di Giorgia Rombolà. Il 13 dicembre Articolo21 la premia alla Casa delle Donne

CDR di Rainews24, UsigRai e FNSI a fianco di Giorgia Rombolà. Il 13 dicembre Articolo21 la premia alla Casa delle Donne

 

Il CDR di Rainews24, l’UsigRai e la FNSI esprimono la loro totale solidarietà alla collega Giorgia Rombolà, vittima di insulti e minacce dopo aver raccontato sui social network quanto accaduto nella metroplitana di Roma. Prima ancora che come giornaliste e giornalisti lo dichiariamo come cittadine e cittadini di questo paese: quello di Giorgia è un atto che avremmo potuto e dovuto compiere anche noi. Lo avrebbe compiuto chiunque avesse a cuore lo stato di diritto: nulla, nessun reato, legittima la giustizia fai da te, i linciaggi, le botte. I toni degli attacchi sono allarmanti, carichi di odio, violenti, sessisti, contro Giorgia come persona e come giornalista, e dovrebbero far riflettere sui pericoli che l’uso strumentale delle tensioni sociali può comportare. Sarebbe opportuno, per il bene complessivo della nostra comunità nazionale, che chi è chiamato ad essere classe politica e dunque dirigente del Paese evitasse quel linguaggio dell’odio che certamente contribuisce al proliferare di atteggiamenti come quelli visti e subiti dalla nostra collega. Il rispetto della legge e dello stato di diritto, così come la consapevolezza che nessuno è al di sopra della legge, sono principi che oggi più che mai vanno difesi. Per questo siamo al fianco di Giorgia e degli altri colleghi che quei principi e quei diritti difendono ogni giorno con il loro lavoro.

Articolo21 consegnerà a Giorgia uno dei suoi premi annuali per la libertà di informazione nel corso dell’assemblea nazionale che si terrà giovedì 13 dicembre alle ore 19 alla Casa Internazionale delle Donne.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con (*).

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.