Sei qui:  / Articoli / Migrazioni / Aiutiamoli a liberarci

Aiutiamoli a liberarci

 

Il razzismo nasce dalla paura, la paura dall’ignoranza o dalla cattiva informazione.Gli immigrati stranieri in Italia sono meno del 10 per cento della popolazione, ma gli intervistati nei sondaggi credono di contarne il triplo. Allora è giusto domandarci quanto contribuiscono a questa percezione televisioni e giornali o anche internet. Con fake news oppure  omissioni delle vere ragioni che costringono alla richiesta di asilo. All’appello di padre Alex Zanotelli, al quale ho già dedicato un articolo, ha fatto seguito il 2 luglio scorso un seminario nella sede della FNSI dove Green Cross Italia, l’Organizzazione internazionale per le migrazioni delle Nazioni Unite e  Anna Meli della Carta di Roma ha fornito dati e informazioni molto significative. Qualche giorno dopo, alla festa annuale di articolo 21 Aboubakar Soumaloro, sindacalista africano laureato in Italia, ha spiegato perché i lavoratori africani della Piana di Gioia Tauro non saranno più, come profetizzava 26 anni fa padreErnesto Balducci, gli schiavi del terzo millennio.

“La Banca mondiale – scriveva in un articolo per l’Unità il 24 febbraio 1992, poche settimane prima del tragico incidente che gli costò la vita – ci ha informato che in America Latina in Africa si muore per fame più che 10 anni fa. Il continente di sottouomini si allarga e a tenerlo segregato da ogni speranza non è l’ignavia o la malvagità della natura, È un sistema economico internazionale coscientemente e ostinatamente mantenuto, anzi ostentato come una conquista della civiltà. Tutto può durare fino al giorno in cui gli schiavi del terzo millennio non prenderanno coscienza che per diritto naturale le risorse della terra sono di tutti gli esseri umani che vivono sotto il sole. È questa la “classe in sé” che diventerà, per usare un linguaggio marxista, la “classe per sé” delle rivoluzioni di domani. Cari amici della sinistra dovremo aspettare che sia un Papa 10 a dirci queste cose”. Ora il Terzo millennio è arrivato. Il Papa c’è e queste cose le dice, più ancora che quelli del passato. Dunque, per favore, accogliamo questa gente e aiutiamola a liberarci.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con (*).

*