Sei qui:  / Articoli / Informazione / Elezioni del 4 marzo: “Conoscere per deliberare: stop ai giornalisti senza diritti, sfruttati e sottopagati”.

Elezioni del 4 marzo: “Conoscere per deliberare: stop ai giornalisti senza diritti, sfruttati e sottopagati”.

 

E’ un appello pubblico, rivolto ai partiti e ai singoli candidati in lizza alle elezioni politiche del prossimo 4 marzo quello che il Direttivo dell’Associazione Stampa Emilia-Romagna (Aser) ha fatto proprio nella riunione di quest’oggi, venerdì 23 febbraio. Il documento si rivolge alla politica, “e vuole difendere il diritto sociale all’informazione libera e indipendente dei cittadini sancito dalla Costituzione”. Il legame tra la libertà d’espressione (Articolo21 della Costituzione) e il diritto dei cittadini ad essere informati è stato sancito da diverse sentenze della Suprema Corte, ma secondo i giornalisti questo diritto costituzionale è messo a dura prova dalle condizioni del mercato del lavoro in ambito giornalistico. “Un settore – spiega in una nota l’Aser – vittima di una deregulation e di un fenomeno di ‘sottoretribuzione’ impressionante nell’ambito del lavoro autonomo professionale. Questi dati hanno spinto l’Agcom a parlare di “indebolimento della democrazia” per una dinamica – lo ricordiamo – che riguarda ormai il 65% della popolazione giornalistica attiva, ossia collaboratori e freelance, veri o presunti”.

Sul territorio emilianoromagnolo “ci sono giornalisti pagati ben al di sotto non solo delle soglie minime previste dal contratto di lavoro, ma inferiori a qualsiasi soglia di dignità” denuncia il sindacato giornalisti. “E’ un problema che riguarda tutti, per questo invitiamo la politica ad aderire pubblicamente all’appello promosso dalla Commissione nazionale lavoro autonomo Fnsi. Alla base di un voto consapevole ci deve essere la conoscenza dei problemi e delle proposte, in un’ottica plurale e democratica. Un’informazione libera e indipendente è chiamata a questo compito. Per questo la politica deve attivarsi per fermare lo sfruttamento dei giornalisti precari, anche in Emilia-Romagna, da Piacenza a Rimini”.

Il testo integrale dell’appello si può scaricare a questo LINK:

http://www.fnsi.it/stop-ai-giornalisti-autonomi-senza-diritti-e-sottopagati-appello-della-clan-fnsi-ai-candidati-alle-elezioni

 Per adesioni: asermailtin.it e segreteria.fnsi@fnsi.it

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE