Sei qui:  / Articoli / Mozambico, giornalista minacciato di morte

Mozambico, giornalista minacciato di morte

 

La sera del 2 dicembre Aunicio da Silva, uno dei più noti giornalisti d’inchiesta del Mozambico e direttore del settimanale “Ikweli”, è stato aggredito da un uomo armato nella città di Nampula.
Lo sconosciuto ha accusato da Silva di aver pubblicato articoli dannosi per la reputazione di Carlos Saide, candidato sindaco alle elezioni municipali del 24 gennaio 2018 per il Movimento democratico mozambicano (Mdm).
All’Mdm apparteneva anche Mahamudo Amurane, sindaco in carica fino al 4 ottobre quando è stato assassinato. Nei giorni precedenti aveva criticato la dirigenza del partito, accusata di essere quanto meno tiepida nella lotta alla corruzione.
In Mozambico gli attacchi contro i giornalisti indipendenti sono purtroppo frequenti. Il messaggio minaccioso lanciato a tutti attraverso l’agguato ad Aunicio da Silva è chiaro: state zitti o saranno guai.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con (*).

*