Sei qui:  / Blog / CALCIO. DASPO PER L’ULTRÀ CHE AGGREDÌ IL CRONISTA BRENZINI

CALCIO. DASPO PER L’ULTRÀ CHE AGGREDÌ IL CRONISTA BRENZINI

 

Lo comunica la Questura di Genova. Il tifoso per due anni non potrà entrare allo stadio. Lo scorso 30 settembre aveva colpito con un pugno il giornalista

La Questura di Genova ha annunciato, con un comunicato pubblicato il 16 novembre 2017 sul sito della Polizia di Stato,  un provvedimento di Daspo (Divieto di accedere alle manifestazioni sportive) per il tifoso che lo scorso 30 settembre ha colpito al volto, con un pugno, il giornalista Pinuccio Brenzini . La nota riferisce che il tifoso, per due anni, “non potrà accedere ai luoghi ove si svolgano incontri di calcio di qualsiasi serie e categoria” (leggi). L’aggressione a Brenzini, collaboratore di TeleNord e di RadioNostalgia (radio ufficiale del Genoa calcio), era avvenuta nel capoluogo ligure all’esterno dello stadio Marassi, prima della gara Genoa-Bologna del 30 settembre scorso. Il giornalista, colpito con un pugno al viso, aveva riconosciuto il suo aggressore, un capoultrà, e lo aveva denunciato alla Questura (leggi la notizia di Ossigeno).

RDM

Da ossigenoinformazione

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE