Sei qui:  / News / Minacce ai cronisti, querele temerarie e scorta mediatica: Fnsi e Odg insieme al fianco dei colleghi

Minacce ai cronisti, querele temerarie e scorta mediatica: Fnsi e Odg insieme al fianco dei colleghi

 

I vertici degli enti di categoria all’iniziativa “Donne della mafia vs donne dell’antimafia” di A mano disarmata

I temi delle intimidazioni ai cronisti, delle querele temerarie e della scorta mediatica ai giornalisti minacciati dalla criminalità sono stati al centro dell’iniziativa “Donne della mafia vs donne dell’antimafia”, promossa dall’associazione A mano disarmata, che si è svolta questa mattina nella sede della Federazione nazionale della stampa italiana.

All’apertura dei lavori anche il neoeletto presidente del Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti, Carlo Verna, al suo primo appuntamento istituzionale. A margine dell’incontro, il segretario generale e il presidente della Fnsi, Raffaele Lorusso e Giuseppe Giulietti, e il presidente Verna hanno convenuto sulla necessità di promuovere su tutto il territorio nazionale iniziative congiunte di Ordine e sindacato sui temi del lavoro regolare, della lotta al precariato, delle minacce e intimidazioni ai cronisti e delle cosiddette “querele temerarie”.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE