Sei qui:  / Opinioni / Sgombrare un palazzo pieno di richiedenti asilo è inaccettabile

Sgombrare un palazzo pieno di richiedenti asilo è inaccettabile

 

Sgombrare un palazzo pieno di richiedenti asilo, senza prevedere un alloggio alternativo, è inaccettabile. Ma molto utile alle destre. Perché chi non sa dove andare – come è successo da ultimo a Roma, agli sfollati di Via Curtatone – poi finisce nelle aiuole, sotto i porticati delle chiese, alla stazione. Insomma, diventa “percepito” come ingombrante e indecoroso. Quanto basta ai politici  per gridare all’invasione e anabolizzare i loro sondaggi con la xenofobia.

Quindi è tutto un agitare di ruspe e cacciate, come se bastasse disperdere le persone per eliminare il problema.
Si sa che non è così, ma questo è un ragionamento. E i ragionamenti non sedano la paura, un’emozione viscerale che pretende l’eliminazione violenta della minaccia. Per la destra, occorre tenere la fiamma alta sotto questo pentolone ribollente pulsioni. Almeno fino alle elezioni. Sparando alla cieca anche su ius soli, ong, volontariato: su tutto ciò che può danneggiare la “percezione”. Il nuovo oppio dei popoli (agiati).

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE