Sei qui:  / Appuntamenti & Eventi / Articoli / Interni / Migrazioni / Giornata Mondiale Rifugiati: “Nulla da celebrare quando si cacciano i profughi

Giornata Mondiale Rifugiati: “Nulla da celebrare quando si cacciano i profughi

 

Quest’anno Italians for Darfur, Arci Darfur e altre organizzazioni che si occupano dell’assistenza e del supporto alla comunità dei rifugiati sudanesi in Italia non celebreranno la Giornata Mondiale per il rifugiato e denunciano la chiusura del centro di accoglienza ‘Scorticabove’ a Roma, dove vivono ancora, nonostante il termine dello ‘sfratto’ sia scaduto da un mese e mezzo, 120 profughi.
Oggi , 20 giugno, dalle 10 fino alle 20, i volontari delle associazioni di alterneranno in una maratona solidale in supporto dei rifugiati che hanno occupato la struttura. Sarà possibile raccogliere storie, testimonianze di fuga e di mancata accoglienza e assistenza, sempre più a rischio per un gran numero di migranti che fuggono da realtà in guerra o flagellate da gravi crisi umanitarie come il Darfur, regione occidentale del Sudan.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE