Sei qui:  / News / Rai, Snater: “Grave infortunio nella Centrale Elettrica di Saxa Rubra”

Rai, Snater: “Grave infortunio nella Centrale Elettrica di Saxa Rubra”

 

“La mattina del 13 novembre si è verificata una mancanza di energia per un guasto sulla linea dell’ACEA, la Società che fornisce l’energia elettrica a Saxa Rubra. Il personale della Centrale elettrica è intervenuto e durante la manovra su un interruttore, a causa di un corto circuito, un Collega veniva investito da una violenta fiammata”. Lo scrive la segreteria nazionale Usigrai. “Nel ricovero in ospedale venivano diagnosticate ustioni di terzo grado sulle mani e sul viso. Il fatto che portasse gli occhiali, per i medici, ha evitato conseguenze gravi alla vista. Lo Snater denuncia una situazione che, a detta dei Colleghi della Centrale elettrica, si trascina da diversi mesi, in quanto episodi del genere, seppure meno gravi, ma con una dinamica simile, sono avvenuti nel recente passato. La segnalazione informale del mancato funzionamento dei sistemi di sicurezza (interblocchi elettrici e meccanici) era già stata avanzata ai responsabili, proprio quei sistemi che, se perfettamente funzionanti, avrebbero evitato questo evento. Gli impianti risalgono ai Mondiali del 1990 ed avrebbero bisogno, soprattutto dal punto di vista della sicurezza, di una messa a punto generale, ma questo non deve mettere nessun Lavoratore nella condizione di rischiare la vita durante lo svolgimento del proprio lavoro. Nell’esprimere solidarietà e vicinanza al Collega ferito lo Snater chiede all’Azienda di dar seguito, nel minor tempo possibile, alla richiesta di incontro inoltrata dalla RLS di competenza e di trovare insieme con i legittimi Rappresentanti dei Lavoratori tutti quegli accorgimenti, non solo di legge, necessari a tutelare la salute nei posti di Lavoro. Infine si stigmatizza il comportamento omissivo di tutte quelle testate giornalistiche che non hanno neanche menzionato il fatto che è di una gravità inaudita ed è avvenuto all’interno della cittadella dell’informazione”.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE