“Comunicare l’immigrazione”. Trieste, 26 novembre

0 0

Promuovere un’informazione corretta e più obiettiva sul fenomeno dell’immigrazione e dei migranti, che continua invece ad essere raccontato e, di conseguenza, percepito in un’ottica quasi esclusivamente securitaria e perennemente emergenziale. Tanto più dopo i recenti, tragici fatti di Parigi e il conseguente clima creatosi in tutta Europa.

È questo l’obiettivo dell’incontro “Comunicare l’immigrazione” in programma giovedì 26 novembre nell’aula magna dell’Università di Trieste, in piazzale Europa 1. L’appuntamento, promosso dall’Ordine dei giornalisti e dall’Assostampa del Friuli Venezia Giulia in collaborazione con il Comune e l’Ateneo di Trieste e con il patrocinio dell’Unar, sarà l’occasione per approfondire tutti gli aspetti di un fenomeno che sta diventando epocale in Italia e in Europa. Durante i lavori saranno ribaditi i principi della Carta di Roma, documento deontologico che tutte le redazioni dovrebbero applicare. Si parlerà anche di incontro di culture e sarà anche il momento per fare una fotografia di quella che è la situazione reale dell’immigrazione nel contesto locale, in una regione come il Friuli Venezia Giulia, che da sempre è al centro di quella che viene definita “La rotta balcanica”, partendo dalla convinzione che solo attraverso la conoscenza dei fatti si può fare un’informazione corretta.

 

Programma

9.30 Saluti del presidente dell’Ordine regionale dei giornalisti Cristiano Degano, del presidente dell’Assostampa Fvg Carlo Muscatello, della vicesindaca di Trieste Fabiana Martini.

9.45 Introduzione a cura di Eva Ciuk, giornalista della sede Rai del Friuli Venezia Giulia, “L’immigrazione raccontata dai media: le parole che creano l’emergenza

10.15 “Le notizie che non lo erano: cronache di straordinaria disinformazione”, Paola Di Lazzaro, esperta di diritti umani e comunicazione, collaboratrice Unar (Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali)

10.45 “Come sta cambiando il diritto d’asilo in Italia e in Europa”, Gianfranco Schiavone, presidente Consorzio Italiano di Solidarietà (ICS) di Trieste e membro del direttivo nazionale Asgi

11.15 “L’immagine dei migranti data dai media vs la realtà: coincide sempre?” ,L’esperienza di Veronica Martelanc, rappresentante Unhcr di Gorizia

11.45 “Reportage dai confini caldi dei Balcani”. Il racconto di Barbara Gruden, inviata del TG3

12.15 “Migranti e sicurezza”, Adelaide Garufi, prefetto di Trieste e commissario del Governo per il Friuli Venezia Giulia

12.45 Dibattito e domande dei partecipanti

13.30 Fine dei lavori

 

L’incontro sarà aperto, oltre che ai giornalisti, che si possono ancora iscrivere sull’apposita piattaforma on line per ottenere i relativi crediti, anche agli studenti dell’Università e alla cittadinanza.