Sei qui:  / News / Libera a fianco del comune di Cisliano per la tutela dell’ex ristorante “Masseria” confiscato al clan Valle

Libera a fianco del comune di Cisliano per la tutela dell’ex ristorante “Masseria” confiscato al clan Valle

 

“Un presidio permanente a tutela del bene comune , in attesa dell’assegnazione provvisoria”

Il riutilizzo dei beni confiscati alle mafie e la restituzione alla collettività del loro valore sociale, economico e civile rappresenta da sempre uno dei pilastri fondamentali per LIBERA. Associazioni, Nomi e Numeri contro le Mafie. Ecco perché Libera in Lombardia ha deciso di sostenere il Comune di Cisliano (MI) nella richiesta per l’assegnazione provvisoria e la tutela dei beni immobili appartenenti al clan Valle denominati Ristorante Pizzeria “La Masseria”, siti sul territorio comunale.

L’immobile e le strutture sono state infatti oggetto di sistematiche azioni di danneggiamento e devastazione e di asportazione consistente del cancello, delle recinzioni, del patio esterno e dei complementi di arredo a seguito della sentenza di confisca definitiva dello scorso dicembre. Un

copione di distruzione tristemente noto, messo in atto a seguito della confisca per rendere più difficile il riutilizzo dei beni.

Visti quindi lo stato di abbandono e gli atti vandalici protratti, LIBERA sostiene la richiesta del Comune di Cisliano di assegnazione provvisoria del bene al fine di garantirne la tutela e un presidio permanente 24 ore su 24. Per affrontare le criticità relative all’ex ristorante Masseria, il sindaco Luca Durè ha convocato in seduta urgente una riunione di consiglio comunale aperta per martedì 21 aprile alle ore 21.00 presso Piazza San Giovanni, a Cisliano: LIBERA vi prenderà parte e invita la cittadinanza a fare lo stesso, data l’importanza anche simbolica del tema.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE