Sei qui:  / Blog / Camorra. Dopo 16 anni ex boss ammette minacce a giornalista

Camorra. Dopo 16 anni ex boss ammette minacce a giornalista

 

Antonio Iovine era stato assolto insieme a Michele Zagaria per quell’episodio. Il commento di Carlo Pascarella: avevo la registrazione ma non mi credettero

Antonio Iovine ha ammesso che nel 1998, insieme a Michele Zagaria, minacciò al telefono il giornalista Carlo Pascarella, all’epoca cronista del Corriere di Caserta. Iovine, ex capo del clan dei Casalesi, l’ha detto dopo sedici anni ai magistrati della Direzione distrettuale antimafia di Napoli, dopo la recente scelta di collaborare con la giustizia. Per quell’episodio era stato processato e assolto.

In alcuni articoli Pascarella aveva scritto che l’arresto di Francesco Schiavone, detto Sandokan, aveva aperto fra Iovine e Zagaria una lotta per la successione alla guida del clan camorristico, lotta che poteva portare a una scissione del gruppo criminale o una guerra tra le diverse fazioni. Iovine e Zagaria erano latitanti. Dopo avere letto le notizie, telefonarono a Pascarella (ASCOLTA). “Lei non è un giornalista serio”, gli disse Zagaria. “Ci siamo stufati di queste cretinate. Da domani mattina non scriverle più”, intimò Iovine al giornalista aggiungendo che quello era un consiglio e non una minaccia.

Carlo Pascarella ha commentato con soddisfazione l’ammissione tardiva di Antonio Iovine. Ha detto che denunciò subito le minacce, ma il processo cominciò molti anni dopo: dopo che lui aveva fatto ascoltare la registrazione della telefonata in alcuni programmi tv di grande ascolto. Fu sentito dagli inquirenti soltanto nel 2014. Le sue accuse non furono ritenute credibili. Al processo i due boss negarono, minimizzarono, furono assolti.

“Per molti anni – ha dichiarato Pascarella in una intervista al Tempo – polizia e carabinieri hanno vigilato giorno e notte sotto casa mia. Non li ringrazierò mai abbastanza per questo”. Ha aggiunto che in quegli anni il negozio di sua sorella saltò in aria e nonostante tutto non gli fu mai assegnata una vera e propria scorta. Perché? A suo dire, perché era schierato politicamente con il centrodestra.

EP/DF/ASP

Da ossigenoinformazione.it

Camorra. Dopo 16 anni ex boss ammette minacce a giornalista – See more at: http://www.ossigenoinformazione.it/2014/06/camorra-dopo-16-anni-ex-boss-ammette-minacce-a-giornalista-45169/#sthash.xoHXCCrE.dpuf

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE