Sei qui:  / Opinioni / Ivano Marescotti e il grave episodio dei tagli sulla fiction

Ivano Marescotti e il grave episodio dei tagli sulla fiction

 

L’Associazione Nazionale Autori Cinematografici si rammarica per il grave episodio di cui si è resa protagonista la Rai tagliando dall’episodio della fiction “Una buona stagione” tutte le scene in cui era presente l’attore Ivano Marescotti. La puntata è quindi andata in onda mutilando il lavoro dei molteplici autori (soggettisti, sceneggiatori, regista e musicista) e di tutti quegli attori che sono stati immeritatamente esclusi. Sappiamo bene che la presenza dell’attore Marescotti nella fiction, candidato alle elezioni europee, poneva un problema di messa in onda per via della legge sulla par condicio, ma esiste anche un’altra legge altrettanto importante: quella sul diritto d’autore che impone, prima di operare tagli o cambiamenti, che l’autore dell’opera sia informato in modo da garantire la possibilità “di opporsi a qualsiasi deformazione, mutilazione od altra modificazione, ed a ogni atto a danno dell’opera stessa, che possano essere di pregiudizio al suo onore o alla sua reputazione.” Insomma  per rispettare una norma se ne viola palesemente un’altra. Una soluzione avrebbe potuto essere, forse,  quella di rinviare la messa in onda della fiction, senza in tal modo venir meno al proprio ruolo di prima industria culturale del Paese.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE