Sei qui:  / Blog / Memoria. Il 3 maggio dedicato al ricordo dei cronisti uccisi

Memoria. Il 3 maggio dedicato al ricordo dei cronisti uccisi

 

A Cagliari la settima edizione della manifestazione che, dal 2008, commemora i giornalisti vittime di mafia e terrorismo

Si terrà sabato 3 maggio a Cagliari la Giornata della Memoria dei cronisti uccisi nel dopoguerra dalla criminalità mafiosa e dal terrorismo, giunta quest’anno alla settima edizione. La manifestazione, organizzata dall’UNCI (Unione nazionale cronisti italiani), si svolge in concomitanza con la Giornata della libertà dell’informazione (World Press Freedom Day) decretata dall’Assemblea Generale dell’Onu nel 1993 e organizzata dall’Unesco.

La commemorazione curata dai Cronisti sardi insieme all’Associazione della Stampa Sarda e all’Ordine dei giornalisti della Sardegna, si aprirà alle ore 11 nell’aula del consiglio comunale di Cagliari. Seguiranno gli interventi di familiari e amici di alcuni giornalisti uccisi, delle autorità e degli enti del giornalismo.

Saranno presenti, tra gli altri, Giovanni Rossi e Franco Siddi, Presidente e Segretario generale della FNSI, Enzo Iacopino, Presidente dell’Ordine dei Giornalisti e Alberto Spampinato, direttore di Ossigeno per l’informazione, giornalista e fratello di Giovanni Spampinato, ucciso nel 1972 a Ragusa.

“Naturalmente è anche una Giornata di impegno e mobilitazione: il doveroso omaggio ai colleghi che alla libertà dell’informazione hanno sacrificato la vita, o sono stati gravemente feriti, si deve coniugare con il sostegno ai molti, troppi, che nella loro attività quotidiana subiscono minacce, intimidazioni, violenze e con la rivendicazione del pieno e libero esercizio della professione”, scrive l’UNCI.

FD

Da ossigenoinformazione.org

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE