Sei qui:  / News / Intitolato alla ‘Marcia Antimafia 26/2/1983’ la strada dei Valloni tra Bagheria e Casteldaccia

Intitolato alla ‘Marcia Antimafia 26/2/1983’ la strada dei Valloni tra Bagheria e Casteldaccia

 

A seguito dell’imponente manifestazione rievocativa della marcia antimafia Bagheria-Casteldaccia, tenutasi in occasione del trentesimo, il 26 febbraio 2013, la Provincia Regionale di Palermo ha accolto la richiesta di intitolare la s.p. 88 (strada dei Valloni) alla “Marcia Antimafia 26/2/1983, Il Centro Studi Pio La Torre organizza per il prossimo mercoledì 26 febbraio due manifestazioni al momento della scopertura della targhe che avverrà alle ore 9 all’inizio della s.p. alla periferia di Casteldaccia e alle ore 10 a Bagheria all’innesto della s.p. con via De Spuches. Nei due luoghi si concentreranno i cittadini dei rispettivi paesi e gli studenti. Gli studenti, i docenti e i cittadini di Bagheria si concentreranno davanti la scuola “Cirrincione” alle 9.30 da dove si muoveranno in corteo sino alla targa.  Davanti le targhe ci saranno brevi interventi in rappresentanza delle autorità locali e del movimento delle scuole. Interverrà il commissario della Provincia. È stato invitato a parlare il Presidente della Regione, Rosario Crocetta. L’iniziativa ha l’obiettivo di consolidare la memoria della rivolta popolare contro gli eccidi della guerra di mafia che nei primi anni ’80 insanguinò la zona, di riappropriarsi simbolicamente della strada dei Valloni allora utilizzata come via di fuga dei killer di mafia, di riproporre il tema dello sviluppo e della crescita della legalità di una zona afflitta da un grave disagio sociale a causa della crisi, aggravata dai fenomeni estorsivi e di usura diffusa e dai tentativi di ricostituzione delle organizzazioni mafiose per fortuna sinora sgominate dalle forze di polizia. I recenti delitti e le dichiarazioni dei pentiti dicono che il pericolo mafioso incombe sulla sicurezza delle persone e delle imprese e condizionano lo sviluppo.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE