Sei qui:  / Arte / Culture / Artefiera 38

Artefiera 38

 

Notte bianca,   quella di sabato,  a Bologna. Da venerdì 24 a  lunedì  27 gennaio, come da tradizione nell’ultimo week end del mese, si svolge l’annuale appuntamento dell’Arte Fiera di Bologna, incentrata sull’arte contemporanea.  Il più antico ( questa è la 38° edizione ) e ancora il più importante  a livello nazionale. 2000 le opere esposte , in media due per i 1100 artisti  che vi partecipano,  italiani e stranieri , presentati da 172 gallerie ( + 27 % rispetto all’anno scorso ).
Curatori gli stessi dell’edizione  del 2013 : Giorgio Verzetti per il settore  contemporaneo; Claudio Spadoni per quello moderno . Che quest’anno è anticipato alla metà dell’Ottocento,  all’epoca dell’affermazione dei Macchiaioli che Spadoni considera antesignani delle avanguardie italiane. Un occhio di riguardo alla Cina : sette artisti eredi dell’antica tradizione di dipingere sulla carta di riso ,  usando  il pennello intinto nell’inchiostro; un focus anche  sull’Est Europa : una quarantina di artisti , compresa la star Marina Abramovic , esposti al Museo Civico Archeologico dal 24 gennaio ( data di inizio di Arte  Fiera ) al 16 marzo.

Potenziata anche  l’area riservata alla fotografia: tra gli esempi  i mosaici di Maurizio Galimberti e gli scatti di Henry Cartier – Bresson. Tra gli artisti nomi storici come  De Nittis o Fattori;   maestri del 900   come Morandi o Guttuso ;  nomi consacrati come Fontana  Burri o Accardi e la compagine dell’arte povera.  Più un omaggio ad una outsider  come Maria Lai, scomparsa l’anno scorso. Agli artisti under 30 è riservato il premio “ Euromobil “ che quest’anno raddoppia : oltre al vincitore indicato dalla giuria ci sarà il vincitore espresso dal pubblico , quello fisicamente presente o quello virtuale , che potrà votare on line visionando le immagini delle opere in concorso sul sito www.gruppoeuromobil.com

Questo per quanto riguarda i due padiglioni della fiera. Ma tutta Bologna è coinvolta con quasi duecento eventi, coordinati da Gianfranco Maraniello, in altrettanti spazi pubblici o privati della città. Che culminano nell ‘Art White Night di sabato. E il mercato ? Si spera in una sua ripresa, questo peraltro è l’obiettivo di una fiera. Un po’ di ottimismo non guasta, consci però che del fatto che gli artisti italiani non tirano all’estero.
Salvo i soliti noti come Maurizio Cattelan o Vanessa Beecroft .

L’elenco delle gallerie, degli artisti e degli eventi si può consultare sul sito www.artefiera.bolognafiere.it

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE