Sei qui:  / News / Interviste a pagamento, l’Ordine chiede conto alle istituzioni

Interviste a pagamento, l’Ordine chiede conto alle istituzioni

 

Le denunce di comportamenti deontologicamente non corretti da parte di
iscritti all’Ordine dei giornalisti nel rapporto con i politici (le c.d.
interviste a pagamento) hanno indotto il Consiglio nazionale dell’Odg, in
data 21 settembre u.s., a richiedere ai Presidenti dei Consigli e delle
Giunte regionali un gesto di trasparenza: la segnalazione di rapporti, quali
che siano, con giornalisti non formalmente dipendenti dalla Regione o con
organi di informazione, in qualsiasi forma concordati.
Analoga richiesta è stata rivolta all’Anci, l’Associazione dei Comuni, e
all’Upi, l’Unione del Province.

Sul sito dell’Ordine nazionale dei giornalisti sono state pubblicate le
risposte fino ad oggi pervenute (soltanto 9: Consiglio Abruzzo, Giunta e
Consiglio Friuli, Giunta e Consiglio Molise, Consiglio Piemonte, Consiglio
Puglia, Giunta Trentino, Consiglio Umbria) che possono essere visualizzate
cliccando sui singoli link.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE