Sei qui:  / News / “Per una cultura della prevenzione del rischio sismico in Italia”. Il 12 ottobre a Modena

“Per una cultura della prevenzione del rischio sismico in Italia”. Il 12 ottobre a Modena

 

L’Associazione Articolo 21 e Rivista 2087 Edit. Coop, nell’ambito della VII° edizione di Ambiente Lavoro Convention, alla Fiera Modena organizzano un dibattito dal titolo “Per una cultura della prevenzione del rischio sismico in Italia”. L’appuntamento è per venerdì 12 ottobre alle 11:00 presso la sala 6 del padiglione A. Scienziati, tecnici, amministratori e sindacalisti discuteranno sull’utilità di unire l’informazione con la cultura della prevenzione dei danni legati agli avvenimenti sismici.

 L’Italia è un paese di terremoti, frane, smottamenti e altri fenomeni di origine naturale, che regolarmente sorprendono i suoi abitanti. Se di quasi tutti questi eventi non si può prevedere il quando e il dove,  è possibile predisporre misure per ridurne i danni: ad esempio si può usare la mappa di rischio sismico e costruire edifici resistenti ai terremoti. Ma tra il dire e il fare esistono ostacoli insormontabili. Eppure, costruire in modo antisismico costa meno che ricostruire dopo un crollo. C’è bisogno quindi di un salto strategico nelle politiche di governo e nelle prassi amministrative, tali da rendere il paese sempre più capace di fronteggiare gli eventi naturali correndo il minor rischio possibile e riducendo i danni umani ed economici.

 PROGRAMMA DELLA GIORNATA

“La tormentata realtà geologica italiana: conseguenze sociali e sanitarie”
Annibale Mottana,
Professore Senior di Georisorse e Mineralogia Applicata,
Dipartimento Scienze Geologiche, Università degli Studi Roma Tre

 “Rischio chimico post-terremoto in aree terremotate ed esigenze di ricerca per una aggiornamento della conoscenza del sottosuolo”
Gigliola Lusvardi
, Dipartimento Scienze Chimiche e Geologiche, Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia

 “Prevenzione antisismica, tra emergenza sociale, fattibilità economica e programmazione territoriale”- Il caso dei luoghi di lavoro
Antonio Mattioli
, Responsabile Politiche Industriali Segreteria Cgil Emilia Romagna

Il caso del patrimonio culturale
Pio Baldi, architetto

Investire in prevenzione antisismica
Facoltà di Economia dell’Università di Modena e Reggio Emilia

 “Da farsi”
Tavola rotonda per formulare un’Agenda nazionale di prevenzione antisismica.
Moderatore
Fernando Ferrigno
, giornalista

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE