Sei qui:  / Libridine / “Il faro degli inganni” – di Ottavio Olita

“Il faro degli inganni” – di Ottavio Olita

 

Avidità e bramosìa di possesso snaturano la vita di un piccolo imprenditore, Michele Corda, che, distrutto dal dolore per la perdita dell’unica figlioletta, si trasforma in usuraio  e si arricchisce sulla pelle dei malati del gioco d’azzardo.

La moglie, Rosaria Salaris, non ne sa nulla. Lo scopre solo sette anni dopo il ritrovamento del cadavere del marito in una discarica. Inutili indagini e processi per risalire ai responsabili del delitto, Rosaria viene spinta a continuare ad impegnarsi nella ricerca della verità da una serie di lettere anonime e da un testamento con il quale il marito le lascia in eredità un faro trasformato in lussuoso albergo sulla costa nord orientale sarda. Si affida ad un avvocato che con i suoi collaboratori – un capitano dei carabinieri e un giornalista in pensione riesce – grazie ad una parte dell’inchiesta non approfondita dagli inquirenti e alle sue ricerche nel faro-albergo, vero luogo degli inganni – a ricomporre le tessere dei mosaici delle molte vite condotte segretamente da Michele Corda.

Alla fine del romanzo, avvincente, ricco di colpi di scena, che sviluppa la sua trama in luoghi affascinanti e di grande bellezza, rimane il dubbio se a vincere sia il bene o il male.

Titolo     Il faro degli inganni
Autore   Ottavio Olita
Prezzo    € 18,00
Dati         2012, 320 p., brossura
Editore  EDES   

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE