Sei qui:  / Articoli / Migrazioni / Migranti. Solidarietà ad Angela Caponnetto per gli attacchi squadristi

Migranti. Solidarietà ad Angela Caponnetto per gli attacchi squadristi

 

Il comitato Società Aperta Lampedusa e Linosa, con tutti i suoi membri, esprime massima solidarietà per quanto accaduto nei confronti della giornalista Angela Caponnetto. La stessa, nei giorni passati, è stata oggetto di attacchi “squadristi” da parte di alcuni giornalisti di estrema destra che, nell’ultimo periodo, si sono trovati a Lampedusa per documentare, in maniera del tutto personale, gli sbarchi. I giornalisti in questione, come la Totolo, la Giannini e Dama, che tuttora si trovano a Lampedusa continuando a scrivere Fake News, esprimono il loro disappunto sul lavoro svolto dalla Giornalista a tal punto da considerarla “una vergogna per il servizio pubblico” o addirittura accusarla di “sbroccare”, termine alquanto vomitevole da leggere su un articolo e rivolto, soprattutto, ad una collega che documenta i fatti che si verificano sul territorio lampedusano denunciando le fake news provenienti da colleghi. Gli articolisti in questione hanno esposto dei fatti non documentati che la stessa Caponnetto ha fatto presente precisando che nel Codice Deontologico dei giornalisti bisogna attenersi alla veridicità dei fatti. Per tanto esprimiamo tutta la nostra solidarietà per la Caponnetto che, come altri Giornalisti, si batte per la verità difendendo quello in cui crede e cioè l’informazione libera, veritiera e documentata. Come comitato la nostra posizione va a difesa di quanto sopra citato e congiuntamente ai Coordinatori di Agrigento, verrà presentato un esposto all’Agcom e alla Commissione Parlamentare di Vigilanza affinché venga fatta chiarezza su quanto accaduto. Riguardo la questione riporto quanto dichiarato da Giuseppe Nicolini, coordinatore di Italia Viva Lampedusa: “Quello che sta accadendo a Lampedusa è un fatto molto grave. Diffondere delle notizie false, prive di ogni fondamento va contro ogni logica e principio Deontologico del giornalismo, danneggiando cruentemente l’immagine di Lampedusa e dei suoi residenti. I soggetti in questione stanno facendo propaganda politica sostenendo una minoranza della Lega di Lampedusa distogliendo l’attenzione su ben altri problemi. Porto la mia piena solidarietà, congiuntamente al Coordinamento provinciale di Agrigento, alla giornalista Angela Caponnetto che, in questi anni, si è sempre distinta nel fornire informazioni corrette su Lampedusa. Stiamo preparando un esposto che nei prossimi giorni presenteremo. Bisogna fare chiarezza e qualcuno dovrà intervenire al fine di tutelare, non solo Lampedusa, ma soprattutto i tanti giornalisti che lavorano in maniera corretta. “

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

1 COMMENTO

  • daria p

    Squadristi? Cioe’ gli attivisti di sinistra che cercano di non fare parlare Salvini ai comizi, immagino.

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con (*).

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.