Sei qui:  / Articoli / Alexandria Ocasio Cortez e la complicità degli uomini che fanno finta di niente

Alexandria Ocasio Cortez e la complicità degli uomini che fanno finta di niente

 
Un grande discorso, pacato ma durissimo. Alexandria Ocasio Cortez ha dato una grande lezione di stile nell’aula del Congresso americano e nessuno tra quelle mura di sicuro  si permetterà più di trattare una collega come ha fatto il repubblicano Ted Yoho che l’aveva offesa e apostrofata fucking bitch. Speriamo che abbia  provato tanta vergogna,mentre lei lo sbugiardava davanti agli altri parlamentari.
“Non rende un uomo decente  avere una moglie o delle figlie gli ha detto, ma trattare gli altri con dignità rende un uomo decente.”
C’è però un passaggio del discorso di Alexandria Ocasio Cortez che  è passato in secondo piano e che mi ha molto colpito, perché rappresenta il cuore del problema. La ragione per la quale le donne da secoli subiscono  l’arroganza e il dominio di certi uomini. Nel rispondere al deputato repubblicano Yoho La Ocasio Cortezha  fatto notare che  il parlamentare non era da solo quando l’ha insultata,ma in compagnia di un collega che è stato zitto. L’uomo non ha reagito davanti alle male parole, come se fosse normale trattare una donna in quel modo.
“ Questo tipo di linguaggio non è nuovo. Non si tratta di un incidente isolato. Ho sentito certi commenti nei ristoranti dove ho lavorato, ha detto la Ocasio Cortez, in metropolitana a New York. E’ culturale E’ una cultura di mancanza di impunità, di accettazione di violenza e linguaggio violento contro le donne.C’è un’intera struttura di potere che supporta questo sistema”.
Ha ragione la Ocasio Cortes.Quante volte abbiamo visto gli uomini sostenersi l’ uno con l’altro o girare la testa dall’altra parte davanti ad una molestia o una violazione di un diritto di una donna? Ma gli uomini che non reagiscono sono conniventi,anche quelli che non le  insultano e non le molestano. Gli uomini  non sono tutti  uguali, ma se stanno zitti e non prendono le distanze apertamente dai violenti e dai volgari lo diventano. Le donne sono così abituate ad essere trattate come cittadine di serie B che subiscono passivamente e non si accorgono nemmeno più quando qualcuno va oltre il limite. Pensano che sia normale,ma non è normale. Succede in America,come in Italia. Le donne sono sfinite da secoli di soprusi. Tocca agli uomini, a quelli diversi, incominciare a far sentire la loro voce e isolare i gradassi e i maschilisti. Che cosa stanno aspettando?

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con (*).

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.