Sei qui:  / Blog / Free Your Ideas: in viaggio contro mafie e corruzione in Europa

Free Your Ideas: in viaggio contro mafie e corruzione in Europa

 

LiberaIdee diventa internazionale: 5 tappe, Marsiglia, Berlino, Parigi, Bruxelles e Bucarest, per presentare la ricerca e promuovere nuove proposte per un nuovo slancio alla prevenzione sociale e lotta alla criminalità organizzata e alla corruzione.

LiberaIdee non si ferma. E prosegue il suo viaggio attraversando le Alpi per sbarcare  in Europa. Si chiama “Free Your Ideas” ed è la dimensione europea di LiberaIdee: un progetto transnazionale che ha come obiettivo quello di offrire una rilettura attuale e condivisa del fenomeno criminale e corruttivo fuori dai confini italiani.

Free Your Ideas è un percorso europeo di ricerca qualitativa sulla presenza e percezione della criminalità organizzata e della corruzione condotto con un approccio innovativo, volto non solo a descrivere le azioni criminali, ma anche a indagare sulla percezione del fenomeno nei diversi contesti europei, mettendo insieme la visione percettiva e qualitativa di chi fa un lavoro da un punto di vista accademico e investigativo in contesti non tradizionalmente di carattere mafioso.

Il viaggio europeo

Il progetto di ricerca in Europa di Free Your Ideas vedrà come modalità di diffusione un viaggio internazionale con 5 tappe che dal 12 al 28 giugno toccherà  Marsiglia, Berlino, Parigi, Bruxelles e Bucarest, con l’obiettivo di animare un dibattito pubblico che sempre più coinvolge questi territori. Metaobiettivo è l’ampliamento della rete europea CHANCE, che lo scorso 3 aprile ha presentato la nuova agenda politica presso il Parlamento Europeo, ponendo nuove basi e promuovendo nuove proposte per dare nuovo slancio alla prevenzione sociale e lotta alla criminalità organizzata ed ai fenomeni corruttivi a livello europeo.

Ogni tappa vedrà protagonista l’associazione locale che ha seguito il progetto e, oltre alla presentazione della ricerca, sarà un’opportunità per coinvolgere la società civile, il mondo accademico e le istituzioni locali in una proposta concreta di impegno comune: i linguaggi artistici aiuteranno a comporre un momento di confronto e aggregazione più efficace, rispondendo all’esigenza di sensibilizzare sempre più… Continua su liberainformazione

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con (*).

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.