Sei qui:  / Cinema / Culture / Ma cosa ci dice il cervello

Ma cosa ci dice il cervello

 

Un film pungente che disvela, e mette a nudo, in maniera irriverente ma gradevole, i vizi dell’Italia di oggi. Un’ opera diretta da Riccardo Milani con un cast italiano d’eccellenza.

E’ la storia di Giovanna Salvatori – Paola Cortellesi – una presunta impiegata ministeriale, donna dall’apparenza mite, scialba, quasi sempre assente agli appuntamenti istituzionali della figlia Martina, che nasconde, tuttavia, un segreto inconfessabile ai più; tanto più alla giovane mamma, un’euforica, e splendida, Carla Signoris, da cui viene continuamente derisa per il suo tono dimesso. In realtà Giovanna è un abile agente segreto, impegnata nella difficile ricerca di un pericolosissimo terrorista.

Una cena con alcuni suoi ex compagni di liceo – Claudia Pandolfi, Lucia Mascino, Stefano Fresi e Vinicio Marchioni, con lavori apparentemente appaganti, che tuttavia nascondono soprusi quotidiani – sarà l’occasione per Giovanna, tra scene e gag esilaranti, utilizzando tutti i mezzi che il suo lavoro di agente segreto le mette a disposizione, di “vendicare” i compagni e di rimettere ordine nella loro vite. 

E sono proprio i suoi splendidi amici che nel corso di un viaggio amarcordiano a Siviglia l’aiuteranno a braccare il terrorista a cui i Servizi danno la caccia da tempo. Il viaggio sarà anche l’occasione per riscoprire un amore liceale non cancellato dagli anni (Stefano Fresi). 

Una pellicola che racconta, secondo il regista: “la realtà di un Paese in cui per molti, fortunatamente ancora non per tutti, non rispettare le regole è diventato motivo di orgoglio e fonte di rivincita da qualche tempo a questa parte….(dove – n.d.r.) è vincente mettere in discussione le competenze, seminare il dubbio, raccogliendo purtroppo certezze, che medici, insegnanti, giudici, allenatori dei propri figli, equipaggio di un aereo e via così, di mestiere in mestiere, non siano mai all’altezza del proprio compito”.

Una produzione Wildside e Vision Distribution, in collaborazione con Sky Cinema e Timvision, distribuita da Vision Distribution, in sala dal 18 aprile.

Un film divertente e delizioso che affronta con leggerezza un tema scomodo: quello dell’“assenza di regole” che, per molti,  ahinòi, assurge, pericolosamente, a modello di vita.

 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con (*).

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.