Sei qui:  / News / Le opposizioni bengalesi in Italia denunciano la grave situazione dei diritti umani in Bangladesh

Le opposizioni bengalesi in Italia denunciano la grave situazione dei diritti umani in Bangladesh

 
I rappresentanti  in Italia del partito nazionalista del Bangladesh (Bnp), uno dei principali partiti di opposizione nel Paese, indicono una conferenza stampa per denunciare la grave situazione che il Bangladesh sta attualmente attraversando in vista delle elezioni generali del prossimo 30 dicembre.
Chiediamo al governo della Repubblica italiana e alle istituzioni Europee di intervenire, per fermare le persecuzioni politiche che il governo del Bangladesh sta compiendo contro i propri cittadini: negli ultimi mesi un crescente numero di candidati di opposizione, dissidenti, giornalisti, intellettuali, le organizzazioni della Società civile o semplici cittadini hanno subito arresti arbitrari, violenze, o hanno addirittura perso la vita. Il Bnp stima che almeno 20mila persone siano dietro le sbarre, mentre 437 quelle morte in uccisioni extragiudiziali. Le sparizioni forzate sono divenute un fenomeno all’ordine del giorno. Inoltre, vogliamo denunciare che dal primo dicembre sono stati arrestati 25 esponenti dell’alleanza di opposizione Jatiya Oikyafront, guidata dal Bnp, mentre altri 50 hanno subito violenze mentre svolgevano attività legate alla campagna elettorale.
La conferenza stampa si terrà venerdì 28 dicembre a Roma, presso la Sala Food of Roma, in via La Marmora 10/14 alle 11.
Interverranno Dhali Nasir Uddin, Segretario Generale della sezione italiana del Bnp, e altri esponenti del partito.
Per informazioni e conferma della partecipazione contattare
+39 328 4466545
+39 3713212268

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con (*).

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.