Sei qui:  / Articoli / Culture / E’ morto William Goldman. Sceneggiò “Tutti gli uomini del Presidente” e “Misery non deve morire”

E’ morto William Goldman. Sceneggiò “Tutti gli uomini del Presidente” e “Misery non deve morire”

 

“Misery non deve  morire” è un thriller di Stephen King, pubblicato nel 1987 e vincitore del premio Bram Stocker. Come sappiamo King è uno degli autori più celebri del noir fantastico del secolo ventesimo e anche solo eguagliare un suo romanzo è operazione impossibile. Il film omonimo invece ci riuscì, se non a superare almeno a equiparare il fascino della storia, grazie alla capacità di regia, interpretazione e anche, ovviamente, di sceneggiatura. Il film, amatissimo da critica e pubblico, realizzò negli USA un incasso tre volte il budget: la sceneggiatura fu scritta da William Goldman.

Altri ricorderanno di aver visto al cinema Butch Cassidy e Tutti gli uomini del presidente. Per le sceneggiature William Goldman vinse il premio Oscar.  Non solo, Goldman scrisse i dialoghi di altrettanti successi Detective’s Story, La fabbrica delle mogli, Il maratoneta, La storia fantastica: nonostante il nome possa sfuggire ai non addetti ai lavori, William Goldman è entrato in punta di piedi nella vita di moltissimi, anche perché capace di un eclettismo che lo rendeva abile sia nelle storie di avventura, sia drammatiche, sia divertenti.

E’ bene ricordarlo oggi perché William Goldman è morto a ottantasette anni nella sua casa di New York, per le complicazioni dovute a un tumore al colon. Una vita degna di essere definita creativa e utile ai suoi simili.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE