Sei qui:  / News / Festival di Poesia di Genova: il Reading al Coronata Campus diventerà un film

Festival di Poesia di Genova: il Reading al Coronata Campus diventerà un film

 
Giovani cineasti e artisti al 24° Festival Internazionale di Poesia di Genova per realizzare un film-documento sull’incontro fra poeti e richiedenti asilo durante il “Reading al Coronata Campus” che si terrà il 7 giugno presso il centro accoglienza e integrazione di Cornigliano (in via Coronata, 100). L’iniziativa nasce sotto gli auspici del Consiglio d’Europa, che nell’occasione presenta il Piano di azione per proteggere i minori che migrano in Europa. Il progetto del film-documento è stato reso possibile dalla professoressa Rossana Parisi del Liceo artistico Klee Barabino di Genova, mentre il team che si occuperà delle riprese è formato dagli studenti del liceo Fedunik Nazar, Lorena Santa Maria, Federica Cafferata e Alessandro Cecchini. “L’accoglienza è un diritto di chi fugge da nazioni in guerra o colpite da altre crisi umanitarie,” spiegano i giovani artisti, “ed è fondamentale, per il futuro della nostra civiltà, che la cultura e l’arte si pongano al servizio di questo diritto. Siamo orgogliosi del lavoro che ci attende e ci auguriamo di riuscire ad esprimere il significato del reading, che vedrà poeti e musicisti migranti sul palco accanto ad alcuni fra gli autori più rappresentativi del nostro paese. Basti pensare che i poeti e i musicisti che daranno vita alle performance hanno vinto più di cinquanta premi letterari e civili”. Gli autori che si avvicenderanno alla lettura sono Lamine Dingross, Steed Gamero, Barbara Garassino, Daniela Malini, Roberto Malini, le “Migrant Voices”, Dario Picciau, Claudio Pozzani e David Smith. Le chitarre di Pino Parisi e Mario Morales Molfino commenteranno le interpretazioni insieme alle percussioni di Bemba Sidibe.

“Passione per l’umano” è il tema dell’evento, in linea con il tema generale proposto dal Festival quest’anno: la passione. Il film documento sarà al centro di alcune iniziative presso le istituzioni dell’Unione europea, per sensibilizzare gli eurodeputati e i funzionari dell’Ue riguardo alla condizione dei profughi che migrano verso gli stati membri e ai diritti che sono loro riconosciuti dall Convenzione di Ginevra del 1951 e dalla Carta di Nizza, che riconosce i diritti fondamentali all’interno dell’Unione europea. Anche il movimento di poesia globale 100 Thousand Poets for Change contribuirà alla diffusione nel mondo del film-documento, con i valori che veicola. L’organizzazione ringrazia l’Ufficio diocesano per la Pastorale Migrantes di Genova, la Cooperativa “Un’altra storia”, Genova Poesia, EveryOne Group e Valentina Edizioni, per le copie in italiano e inglese della novella illustrata Le stelle nella risaia di Roberto Malini e Dario Picciau, donate al Campus.
Nella foto (da sinistra) Roberto Malini, Homero Aridjis (anche lui sarà presente al 24° Festival di Poesia di Genova), Steed Gamero e Daniela Malini.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE