Sei qui:  / News / Protesta delle femministe in Aula G. Cesare: “La Casa delle donne non si tocca”

Protesta delle femministe in Aula G. Cesare: “La Casa delle donne non si tocca”

 

Oggi siamo andate in Consiglio Comunale per rompere il silenzio assordante con cui il Comune di Roma circonda da mesi la Casa Internazionale delle Donne sulla quale continua a pendere la minaccia dello sfratto.  Il Comune non si decide a riconoscere, con gli atti necessari, il valore politico sociale e culturale della Casa Internazionale delle Donne e di tutte le altre realtà romane.
Ci siamo trovate di fronte a un clima di diffidenza e di ostilità. Ci hanno reso difficile l’entrata, perquisendo le borse e sequestrando le sciarpe “Giù le mani dalle donne” e gli innocui fogli con il numero delle firme che avremmo voluto e non abbiamo potuto consegnare.

Non ci siamo arrese.
Abbiamo costretto il Presedente del Consiglio Comunale ad ascoltarci interrompendo la seduta.
Abbiamo chiesto risposte e ci hanno assicurato che ci verranno date a breve.
Noi rimaniamo in mobilitazione. Restiamo unite.

#LACASASIAMOTUTTE

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con (*).

*