Sei qui:  / Articoli / Informazione / Iniziative Articolo21 / Tre anni senza Federico Orlando. Ci ha insegnato a “scalare” ogni tipo di muro

Tre anni senza Federico Orlando. Ci ha insegnato a “scalare” ogni tipo di muro

 

Sono passati tre anni dalla morte di Federico Orlando, il nostro indimenticato e indimenticabile “presidente”.
Continua a mancarci perché per tutti noi è stato non solo un maestro, ma anche un continuo pungolo ad evitare i rischi del settarismo e dello schematismo.
Federico ci ha sempre stimolato ad aprire porte e finestre, a non rifiutare le diversità, a non avere paura delle innovazioni, a guardare con fiducia al futuro senza mai cedere ai venti della rassegnazione, del conformismo, della omologazione.
Sino alla fine ha continuato a chiedere dei progetti e delle iniziativa della “sua” associazione, della possibilità di aprirsi a nuovi linguaggio e ad altre esperienze.
Per questo sentiva l’urgenza di andare oltre i confini del giornalismo e di mettere insieme donne e uomini del teatro, del cinema, della ricerca, accomunati dall’idea di contrastare la volgarità dominante, la superficialità, i linguaggi dell’odio e della violenza.
Questi progetti sono stati ripresi da Barbara Scaramucci, Elisa Marincola, Stefano Corradino, Tommaso Fulfaro e da chi ha dato un seguito al percorso di Articolo 21.

Il 29 e il 30 settembre ad Assisi si svolgerà una assemblea straordinaria di Articolo 21 dedicata ai muri dell’ignoranza, all’uso dei media per alimentare l’industria dell’odio, ma anche ai tanti che hanno cominciato a contrastare le “parole ostili” costruendo un’alleanza civica e civile tra scuola, associazioni, parte dei giornalisti e delle loro organizzazioni.
Dal momento che Federico ci ha insegnato a “scalare” ogni tipo di muro, l’assemblea di Assisi non potrà che essere dedicata a lui che, a tre anni di distanza, continua a vivere anche attraverso la “sua” associazione.
Un abbraccio forte alla moglie Nella, ai figli, ai nipoti, che non hanno mai voluto “commemorare” Federico, ma farlo vivere attraverso il ricordo della sua biografia di giornalista esemplare e di cittadino che aveva davvero nel cuore l’articolo 21 della Costituzione.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con (*).

*