Sei qui:  / Appuntamenti & Eventi / Articoli / Iacomini e Giulietti incontrano gli studenti del Liceo Leonardo Da Vinci di Treviso

Iacomini e Giulietti incontrano gli studenti del Liceo Leonardo Da Vinci di Treviso

 
Giovedì 31 marzo alle ore 11 al Liceo Scientifico Leonardo Da Vinci di Treviso, Andrea Iacomini e Beppe Giulietti incontreranno gli studenti per dialogare con loro della drammatica situazione dei bambini nei campi profughi della Siria e delle altre aree di crisi. Sarà per i ragazzi una rilevante occasione di confronto e di conoscenza della realtà delle periferie del mondo, affinché possano guardare con occhi diversi ciò che accade in quei paesi e comprendere meglio i fenomeni di migrazione in atto.
L’iniziativa, a cui il dirigente scolastico del liceo Luigi Clama ha subito aderito, è organizzata dall’associazione Artattiva assieme al Sindacato dei Giornalisti del Veneto, l’associazione Articolo 21, Progetti Educativi e Unicef Italia ed ha ottenuto il patrocinio del Comune di Treviso.
Il racconto dell’esperienza sul campo di Iacomini, da Gaza alla Siria, l’infinita tragedia dei bimbi morti in mare, in viaggio per il loro diritto a vivere, la rappresentazione mediatica delle crisi umanitarie, la Carta di Roma nelle parole di Giulietti, questi i temi del dibattito, coordinato dal Segretario del Sindacato dei giornalisti veneti Massimo Zennaro.
È prevista la partecipazione di più di 300 ragazzi, con la presenza anche di alcune classi del’istituto Tecnico Turistico Mazzotti e del Liceo Ginnasio Canova.
Questo incontro è il primo di un percorso che terminerà la sera di giovedì 12 maggio al Teatro Eden di Treviso, dove andrà in scena per la prima volta nel Veneto lo spettacolo “In viaggio (verso il giorno dopo)” di e con Andrea Iacomini.
Lo spettacolo è il racconto dell’esperienza diretta del portavoce UNICEF attraverso i territori di guerra, dove nascono le sofferenze, le violenze, il terrore di tanti bambini, le cui storie rimangono invisibili. Una sfida culturale che scommette sul teatro come forma di comunicazione diretta e di divulgazione su temi spesso dimenticati dai media, un invito a riflettere su argomenti scomodi considerati distanti e poco conosciuti nella loro complessità.
L’incasso della serata verrà interamente devoluto a progetti dell’Unicef per tutti i bambini che vivono in situazioni di emergenza.
Andrea Iacomini, portavoce UNICEF Italia, ha condotto un’intensa attività sui media contro l’eccidio di bambini in Siria, in Iraq e Gaza, tema cui è molto legato e che lo vede in prima linea anche con iniziative e mobilitazioni globali. Ha portato all’attenzione dei media e del pubblico temi quali la malnutrizione nel Sahel attraverso la campagna internazionale SahelNow; la mortalità infantile con la campagna Vogliamo Zero; la siccità e la crisi alimentare nel Corno d’Africa e il tema della cittadinanza ai minori figli di immigrati con la campagna Io Come Tu. Tra le sue missioni più importanti quelle in Ghana, Sierra Leone, Libano, Siria, Giordania, Iraq e Kurdistan iracheno dove ha visitato molti campi profughi siriani.
Beppe Giulietti è il Presidente della Federazione Nazionale della Stampa (FNSI), il sindacato unitario dei giornalisti italiani. Giornalista Rai (in cui entrò nel 1979 vincendo il primo concorso pubblico) è il fondatore dell’Associazione Articolo 21, di cui è stato anche il portavoce.
È da sempre impegnato nelle battaglie in difesa della libertà di stampa e per un’informazione corretta e trasparente, e di questi temi si è occupato durante la sua attività di parlamentare (dal 1994 al 2011) entrando a far parte prima della Commissione di Vigilanza sul servizio pubblico e in seguito della Commissione Cultura della Camera dei Deputati.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE