Sei qui:  / Appuntamenti & Eventi / Articoli / Change.org quasi 5 milioni di utenti e centinaia di petizioni vittoriose

Change.org quasi 5 milioni di utenti e centinaia di petizioni vittoriose

 

È arrivato quel momento dell’anno: quello in cui ci ritroviamo a fare bilanci, a pensare a cosa è andato male, a ricordare ciò per cui possiamo essere grati. Da quando Change.org è in Italia – poco più di tre anni – 482 petizioni hanno ottenuto quel che chiedevano, con il supporto di milioni di utenti. E quanti sono questi utenti? Lo scorso dicembre festeggiavamo i tre milioni di utenti registrati.

Adesso, dopo soltanto un anno, siamo molto vicini a raggiungere il traguardo di cinque milioni, una crescita esponenziale. Ora Gonzalo ha un tetto sotto al quale vivere e il tuo gatto o il tuo cane non potranno più essere sequestrati, come se fossero delle cose, in caso di debiti e difficoltà. Soheil non rischia più la pena di morte per un post su Facebook e il macello degli orrori, l’Italcarni di Ghedi, è sotto indagine da parte del ministero della Salute.  Più di un milione di persone in tutto il mondo si è schierato dalla parte di Malala per chiedere istruzione per tutte le ragazze. E ha avuto ragione: il Partenariato Globale per l’Educazione prevede di espandere il proprio obiettivo per sostenere 12 anni di istruzione primaria e secondaria per le giovani più povere di tutto il mondo.

Il Governo italiano ha confermato il suo «no» alla produzione di formaggi con latte in polvere; il pastificio alluvionato Rummo è ripartito anche grazie all’impegno di uno dei più grandi gestori di mense scolastiche che ora serve pasta Rummo nelle scuole; Basilicata, Marche, Puglia, Sardegna, Abruzzo, Veneto, Calabria, Liguria, Campania e Molise hanno depositato in Cassazione sei quesiti referendari per bloccare le trivellazioni.

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha firmato la cittadinanza per Yassine Rachik, che ha potuto rappresentare il nostro Paese alle competizioni europee di atletica leggera. Dopo oltre 24 anni di dolore, Luchino Chessa, figlio del Comandante della Moby Prince, ha ottenuto la Commissione parlamentare d’inchiesta per scoprire la verità.

Inoltre alcune petizioni sono molto vicine alla vittoria.

Grazie alla petizione di Antonio, la Commissione per le ricompense al valore e al merito civile dovrebbe prendere in esame la proposta di assegnazione della medaglia d’oro al valor civile a Giuseppe Girolamo, il musicista della Costa Concordia morto durante il naufragio della nave nella notte del 13 gennaio 2012. Il giovane musicista di Alberobello dette il suo posto nella scialuppa ad un bimbo che così si salvò da sicuro annegamento.

Si stringono i tempi per l’ottenimento del reato di omicidio stradale, che Giannina chiede attraverso la petizione lanciata in memoria della sua bambina Stella. Nell’aula del Senato ha preso il via l’esame del ddl e l’obiettivo del Governo è quello di arrivare alla votazione conclusiva molto presto.

Un nonno affezionato ai nipoti ha chiesto che la pubblicità venga esclusa dai programmi dedicati esclusivamente ai minori. Recentemente il D.G. Campo Dall’Orto ha affermato che dal 1 maggio 2016 scomparirà la pubblicità da Rai yoyo e dai programmi culturali di Rai 5 e di Rai storia. Il nonno vuole tenere aperta la petizione per vigilare fino ad avvenuta vittoria.

Insomma, il 2015 è stato anche un anno pieno di buone notizie. E tu cosa cambierai nel 2016Lanciare una petizione è un sistema semplice, rapido ed efficace per far sentire la propria voce. Anche tu puoi farti sentire!

Grazie e buone feste.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE