Sei qui:  / Blog / Immigrazioni Turchia. Il console francese vendeva i barconi ai migranti

Immigrazioni Turchia. Il console francese vendeva i barconi ai migranti

 

PARIGI – Il ministro degli Esteri francese, Laurent Fabius, ha ordinato la sospensione del console onorario a Boderum, in Turchia, dopo che e’ emerso che vendeva barche ai migranti in partenza per l’Europa.

Un’inchiesta tv aveva mostrato la targa che lo identificava come console onorario della Francia davanti al negozio di nautica di cui e’ titolare nella localita’ balneare.

Nel video trasmesso dall’emittente France 2 si vede che sull’ingresso del negozio di materiale nautico della Olcay e’ esposta la targa ufficiale “Agence Consulaire de France” con tanto di tricolore e il motto “Liberte’-Egalite’-Fraternite'” e stemmi ufficiali. Il tutto accanto gommoni identici a quelli usati dai migranti e ritrovati sulla spiaggia di Bodrum.  Il ministero degli Esteri francese – sottolinea France 2 – ricorda che l’incarico di console onorario e’ volontario, non retribuito e compatibile con lo svolgimento di altre attovita’ incluse quelle commerciali.

Il reporter di France 2, Franck Genauzeau, con una telecamera nascosta pone alcune domande alla ormai ex console onorario, dopo aver fatto con lei un giro nel suo negozio. Quando le chiede: “Lei e’ consapevole che questa gente che va a morire con questi oggetti che lei vende?”. La replica e’: “Assolutamente”. E quando il reporter le fa notare, “Lei e’ console onorario di Francia e sta alimentando il traffico (di esseri umani)”, la signora alza le spalle e risponde “si” salvo poi aggiungere che “il sindaco alimenta il traffico, la capitaneria di porto alimenta il traffico, il viceprefetto alimenta il traffico”. “In che senso?”, chiede Genauzeau. “Che lasciano fare, lasciano passare” i migranti, conclude la ‘signora’ Alcoy.

Da dazebao

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE