Sei qui:  / News / Lavoro autonomo, la Commissione Fnsi avvia le sue attività. Il documento approvato il 27 luglio

Lavoro autonomo, la Commissione Fnsi avvia le sue attività. Il documento approvato il 27 luglio

 

La Commissione nazionale lavoro autonomo della Fnsi, presieduta dal membro della Giunta esecutiva Mattia Motta e coordinata da Maurizio Bekar, avvia le sue attività. Riunitasi lunedì 27 luglio a Roma, ha approvato all’unanimità un programma di primi impegni per l’attuazione della mozione sul lavoro autonomo approvata dal XXVII Congresso Fnsi di Chianciano.

E’ stata decisa la costituzione di quattro gruppi di lavoro a tema su: contratto ed equo compenso; formazione e rappresentanza sindacale; nuovo welfare e servizi; riforma della professione, Ordine e Carta di Firenze. Parallelamente verrà avviata la preparazione di una Conferenza organizzativa della Fnsi sulle problematiche del lavoro autonomo e della precarietà, per elaborare una piattaforma aggiornata sul tema.

Documento approvato Clan – Fnsi, Roma, 27 luglio 2015

La Commissione nazionale lavoro autonomo della Fnsi, riunitasi il 27 luglio 2015, nel riavviare le proprie attività:

– Assume come programma la mozione sul lavoro autonomo approvata al 27° Congresso Fnsi del 2015, che impegna il sindacato tutto, nei suoi vari ambiti d’azione, e alla quale va data piena attuazione

– Richiama, come nella mozione del 27° Congresso, l’attualità dell’ordine del giorno sul lavoro autonomo approvato per acclamazione al 26° Congresso Fnsi del 2011, le elaborazioni approvate nel tempo dalle rappresentanze nazionali e regionali del lavoro autonomo, e quelle avanzate da più Assostampa

– Ritiene quindi urgente avviare i lavori preparatori per la convocazione di una Conferenza organizzativa della Fnsi sulle problematiche del lavoro autonomo e della precarietà, per sviluppare un confronto su quanto finora prodotto a livello nazionale e locale, su nuove proposte e per elaborare una piattaforma operativa aggiornata sul tema.

A questo scopo avvia un gruppo di lavoro per proporre le modalità organizzative della Conferenza, da tenere entro l’anno. Il lavoro preparatorio andrà svolto in stretta sinergia con la Giunta esecutiva della Fnsi, e coinvolgendo nelle forme più opportune l’Assemblea nazionale lavoro autonomo e le realtà regionali del sindacato.

– Nel contempo, per individuare linee operative sui problemi più urgenti, decide di varare dei gruppi di lavoro a tema, aperti ai componenti interessati, che riferiscano in tempi brevi alla Commissione, che deciderà in merito.

Si avviano quindi dei gruppi di lavoro sulle macroaree:

1) Contratto ed equo compenso
2) Formazione e rappresentanza sindacale
3) Nuovo welfare e servizi
4) Riforma della professione, Ordine e Carta di Firenze

Tali tematiche potranno essere modificate o integrate secondo necessità

– A questi scopi si acquisiscono come strumenti di riflessione e lavoro anche i documenti fin qui presentati alla Commissione e quanti altri verranno fatti pervenire. E ciò in un’ottica di apertura e confronto con la base della professione, l’Assemblea nazionale lavoro autonomo e le realtà territoriali e di categoria disponibili.

(Approvato all’unanimità)

 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE