Sei qui:  / Opinioni / Basta persecuzioni al giornalista turco Can Dundar – Lettera all’Ambasciatore della Turchia

Basta persecuzioni al giornalista turco Can Dundar – Lettera all’Ambasciatore della Turchia

 

Ambasciatore Aydın Adnan SEZGIN, (email: roma.be@libero.it)

le scrivo per le persecuzioni giudiziarie che il  presidente Erdogan sta realizzando contro Can Dundar,  direttore del giornale di opposizione  Cumhuriyet, reo di aver fatto il proprio dovere, ovvero svelato un traffico di armi occulto a favore della Jihad della Siria, camuffato da forniture mediche. La restrizione della libertà di stampa in atto da tempo in Turchia – di cui questo episodio è solo l’ultimo dei tanti avvenuti, compresa la recente uccisione di Unsal Zor – è segno di involuzione democratica. Che preoccupa chi – come molti  cittadini italiani  – ha sempre sperato nell’ingresso del suo Paese nel consesso delle nazioni democratiche europee.

Ambasciatore Aydın Adnan SEZGIN,
riferisca urgentemente al suo Governo la convinta richiesta di molti italiani, affinché siano ritirate le infondate accuse di violazione di segreti di Stato e di spionaggio strumentalmente mosse contro Can Dundar, che prevedono la pena dell’ergastolo. L’opinione pubblica mondiale vi sta osservando. E chi è amico della Turchia, spera vivamente che il presidente Erdogan sappia difendere l’onorabilità democratica del proprio Paese ripristinando la libertà di stampa, da anni compressa in modo inaccettabile.

Noi continueremo a seguire il caso, fino al completo proscioglimento di Can Dundar.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE