Sicilia. Proteste per divieto riprese durante processo

0 0

OdG e Unci contro la decisione del Tribunale di Messina di impedire video e fotografie del dibattimento “Corsi d’Oro 2″

Il presidente dell’Ordine dei Giornalisti di Sicilia Riccardo Arena il 2 marzo ha protestato, attraverso una nota, dopo che al tribunale di Messina è stato impedito ai cronisti di effettuare riprese video e fotografie durante il processo “Corsi d’Oro 2″, che indaga sul meccanismo dei corsi di formazione professionale nella regione.

La vicenda, ha scritto, “oltre ad avere importantissimi risvolti socioeconomici, vede coinvolti politici di primo piano, di livello regionale e nazionale”, ma le riprese sono state vietate a causa dell’opposizione di uno degli avvocati difensori.

“L’Ordine dei giornalisti di Sicilia”, prosegue la nota, “pur nella massima considerazione per il diritto alla difesa, chiede ai giudici di seguire le norme e la giurisprudenza applicate in innumerevoli altri processi, vietando le riprese nei confronti del singolo imputato che non dovesse prestare il consenso, ma assicurando comunque la massima pubblicità alle udienze”.

Leone Zingales, presidente del Gruppo siciliano dell’Unione nazionale cronisti italiani (Unci), ha invitato il Tribunale a rivedere la propria decisione, ribadendo “il valore del diritto dei cittadini ad un’informazione completa anche sotto il profilo della copertura visiva che su tali fatti contribuisce ad irrobustire la consapevolezza e, dunque, la coscienza sociale”.

MF

Da ossigenoinformazione.it