Sei qui:  / Blog / Una donna alla guida del governo libico?

Una donna alla guida del governo libico?

 

L’attivista libica Amal Taher Al-Haj si è candidata alla guida del governo libico. Una notizia un tempo impensabile…

di Kiwan Kiwan

L’attivista libica Amal Taher Al-Haj ha annunciato ufficialmente la sua candidatura alla presidenza del governo Libico per diventare la prima candidata donna nella storia del paese dall’indipendenza nel 1951 . Ieri l’attivista aveva fornito tutti i documenti necessari al Congresso Nazionale Generale.

Questo avviene in un momento in cui il destino del primo ministro ad interim Ali Zeidan dipende dall’ Alleanza Nazionale guidata da Mahmoud Jibril e dalla Fratellanza Musulmana . Zidane prevede l’avvio della discussione sulla sfiducia nella prossima settimana da parte del Congresso.

Nello stesso tempo l’attivista candidata assieme ai documenti ha presentato un suo programma , impegnandosi a formare un « governo di crisi » e in prima linea per costruire l’ esercito e la polizia e dichiarare lo stato di emergenza a Bengasi, per combattere la criminalità organizzata che compie attentati e omicidi in città ..
Una candidatura impensabile ai tempi del “rimpianto” Gheddafi. E’ forse su questo, sull’acquisizione di consapevolezza, che si doverebbe riflettere parlando di arabi e… “primavera”.

Da ilmondodiannibale.it

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE