Sei qui:  / Blog / Ex Collegio dei Gesuiti: occupazione o restituzione?

Ex Collegio dei Gesuiti: occupazione o restituzione?

 

Domenico Pisciotta, Vincenzo Rosa

Il Collegio dei Gesuiti viene completato dall’omonimo ordine religioso nel 1757 dopo addirittura più di sessanta anni per la sua costruzione. E’ stato dichiarato patrimonio dell’umanità dall’Unesco insieme alle chiese che si affacciano sulla meravigliosa via Crociferi.

L’immobile si estende da via Crociferi alle terme della Rotonda; più di 7.000 mq nel pieno centro storico di Catania. L’immensa struttura si articola su più livelli, con all’interno quattro ampi cortili, con un chiostro di notevole rilievo artistico.

La Regione acquista l’edificio per farne la nuova sede della Biblioteca universitaria regionale. Successivamente lo affida alla sovrintendenza dei Beni culturali di Catania che, nel 2009, sfratta l’Istituto d’arte per prendere possesso dell’immobile e iniziare i lavori, mai cominciati.

Una curiosità: nel 1779 i Borboni, dopo aver espulso l’ordine dei Gesuiti dal regno delle due Sicilie, trasformò il collegio in una “casa di educazione della bassa gente” o secondo l’appellativo più comune “collegio delle Arti”… Leggi tutto su isiciliani.it

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE