Sei qui:  / News / Il futuro di Cinecittà e il Cinema degli Anni Zero. A Venezia

Il futuro di Cinecittà e il Cinema degli Anni Zero. A Venezia

 

Martedì 4 settembre alle h. 15.00, si terrà a Venezia, organizzato dai 100autori insieme all’Anac (presso lo
Spazio Pagoda – Lungomare Marconi) un incontro sulla futura gestione di Cinecittà. I lavoratori, l’azienda e tutte le forze che si sono già pronunciate sono state chiamate ad esporre in sintesi la loro posizione alla stampa internazionale e ai professionisti del settore, italiani e stranieri,  presenti al Lido.
Modera l’incontro  Roberto Barzanti, presidente delle Giornate degli Autori.

Mercoledì 5 settembre dalle h. 17.00 alle 19.00 e giovedì 6 settembre dalle h.
10.00 alle 12.00 presso lo Spazio Incontri del Venice Film Market – Hotel
Excelsior, gli appuntamenti con “il Cinema degli Anni Zero”.

IL CINEMA DEGLI ANNI ZEROprogramma

Il cinema italiano entra nella sua nuova era: dalla crisi endemica all’invenzione difficile
Venezia 5/6 settembre

Mercoledì 5 settembre ore 17/19 – Spazio Incontri Hotel Excelsior

Presentazione
Giorgio Gosetti
Dalla lezione del “Cinema degli anni ‘80” di Carlo Lizzani alla festa mobile del secolo nuovo

Introduzione
Giacomo Durzi
Non una crisi ma un mutamento di sistema. Nuove sfide per lo storytelling.

Dialoghi
Gianni Canova (lo sguardo dello spettatore)
Francesco Bruni (lo sguardo del narratore sulla realtà)

Nicola Giuliano (mercato senza pubblico o pubblico senza mercato?)
Daniele Vicari (l’etica del regista e la scommessa del cinema civile)

Andrea Segre
(dal documentario all’invenzione del reale)

Conclude
Ugo Gregoretti
La lezione dei padri e le loro felici scorrettezze

Giovedì 6 settembre, ore 10/12 – Spazio Incontri Hotel Excelsior

Riflessione
Giorgio Gosetti
La crisi della formazione e la matrice documentaria degli esordi negli Anni Zero

Introduzione
Emidio Greco
Trasformazione del cinema o trasformazione della cultura?

Dialoghi
Emiliano Morreale (Per un cinema vivo: esempi)
Gabriele Pedullà  (In piena luce: la rivoluzione dei consumi)
Andrea Cortellessa (Il cinema italiano visto da fuori)

Costanza Quatriglio
Alice Rohrwacher
(La difficoltà del fare)

Francesco Martinotti (I modelli produttivi)
Valerio Jalongo (I modelli distributivi)

Conclude:
Stefano Rulli
Una lezione da reinventare

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE