Sei qui:  / Articoli / Interni / Nuova scossa di terremoto, 5,8 Richter. Operai morti sotto le macerie

Nuova scossa di terremoto, 5,8 Richter. Operai morti sotto le macerie

 

Ancora una scossa di terremoto, una nuova faglia si sarebbe aperta nel territorio tra il modenese e il ferrarese. Crollano alcuni capannoni e tra le macerie ci sarebbero degli operai. Il bilancio parla al momento di otto morti ma si sta scavando sotto le macerie. Il sisma è stato sentito anche a MiPadova, Padova, Venezia.I capannoni crollati a Mirandola, Cavezzo e Medolla si sarebbero abbattuti sugli operai già al lavoro. Erano le 9.03 e gli operai erano in fabbrica. Forti i danni nel territorio. Crolli di palazzi e chiese in parte già colpite dal terremoto di 9 giorni fa. La scossa si è sentita da Bologna a Firenze. Crolli anche in alcune città più a nord. Scuole evacuate, traffico telefonico in tilt, ferrovia rallentata. Da twitter gli appelli degli abitanti delle località colpite dal sisma. Si chiede a chi ha reti wifi nella zona di rendere libera la propria rete per assicurare una circolazione delle notizie, evitando di intasare le linee telefoniche.  In una conferenza stampa brevissiamo, Mario Monti e Vasco Errani hanno parlato da Palazzo Chigi per spiegare la difficoltà di una regione che vede il proprio tessuto economico notevolmente compromesso dal sisma.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE