Teatro Vittoria. “Trascendi e Sali”: Alessandro Bergonzoni acclamato sino a un quadruplo bis. Da non mancare

0 0

ROMA – Nonsense, situazioni surreali, comiche, sorprendenti, accompagnate da una mimica eloquente e divertita, sguardo profetico e voce da guru, lunghi capelli d’argento, dinoccolato come un asceta vegano, Alessandro Bergonzoni affascina con gli “studenti ottusi che diventano acuti appena svoltano l’angolo” e con torrenzialità funambolica letteralmente fa “trascendere e salire” lo spettatore al cielo della fantasia, dell’invenzione. Il suo racconto kafkiano – anzi “bergonzoniano” – trascina come il suono di un flauto magico.

Non una sola nota del pentagramma accompagna “Trascendi e Sali”, testo da lui scritto e interpretato, spettacolo straordinario nel quale musica, ritmo trascinante, sono le parole stesse di Alessandro Bergonzoni: tessere che come un domino cadono a perfezione una sull’altra, stupiscono, inducono il pubblico a scoppi di risa, battimani, stupore. Solo mattatore su una scena che ricorda le scale di ferro all’esterno di certi palazzi, avanti e indietro al di qua e di là da un telo divisorio associabile a un muro, al centro del palcoscenico mentre sollecita l’ingresso d’invisibili attori, Alessandro Bergonzoni ha il DNA dell’artista autentico: l’unicità, l’originalità.

Se fosse un pittore, sarebbe paragonabile a Picasso, dove le frasi a incastro sconclusionato arrivano a conclusione subliminale, come il quadro di Guernica. Bergonzoni non dimentica l’impegno e nel caleidoscopio dell’assurdo ci giungono note dolenti della vita: << Dobbiamo tutti sforzarci di fare un salto mentale: vivere e pensare partendo da uno “choc pretraumatico”, ciò che permette di compenetrare le anime dei genitori e i fratelli di Federico Aldovrandi e di Stefano Cucchi». E ancora Giulio Regeni, Patrick Zaki, lo “ius soli”, il naufragio dei migranti. Il pubblico del teatro Vittoria ha battuto le mani sino a ottenere un bis quadruplo. Uno spettacolo da non mancare.

TRASCENDI E SALI

di e con

Alessandro Bergonzoni

regia di

Alessandro Bergonzoni e Riccardo Rodolfi

scene Alessandro Bergonzoni

ufficio stampa Licia Morandi

assistenza impianti tecnici Tema Service

distribuzione e organizzazione Progetti Dadaumpa Srl

Produzione Allibito Srl

Il progetto è sostenuto dal Ministero della Cultura e dalla Regione Lazio con il Fondo Unico 2021 sullo Spettacolo dal Vivo

dal 23 al 28 novembre 2021 (h 21.00, mercoledì 24 h 17.00, domenica 28 h 17.30)

TEATRO VITTORIA – ATTORI & TECNICI _ Piazza S. Maria Liberatrice 10, Roma (Testaccio) Botteghino: 06 5740170 – 06 5740598

Vendita on-line e info: www.teatrovittoria.it

Come arrivare: Metro: Piramide; Bus: 170, 781, 83, 3

Comunicazione: uffstampa@teatrovittoria.it

Responsabile Ufficio Stampa: Teresa Bartoli 348.7932811 – ter.bartoli@gmail.com

Biglietti (prevendita inclusa):

  • intero: platea € 30, galleria € 24
  • ridotto (under 35/over 65): platea € 21, galleria € 16
  • ridotto under 18: platea € 15, galleria € 13

Iscriviti alla Newsletter di Articolo21