Sei qui:  / Articoli / Diritti / Patrick Zaki, l’udienza si terrà il 7 ottobre. Sarà la volta buona? 

Patrick Zaki, l’udienza si terrà il 7 ottobre. Sarà la volta buona? 

 

Sabato 26 settembre avrebbe dovuto svolgersi l’udienza sul rinnovo della detenzione di Patrick Zaki, lo studente egiziano dell’Università di Bologna arrestato al Cairo l’8 febbraio.  Una rivolta scoppiata in alcune sezioni del centro penitenziario di Tora, dove Patrick è detenuto, ha reso impossibile il suo trasferimento in udienza.

Pertanto, d’accordo con gli avvocati difensori, questa è stata rinviata al 7 ottobre, vigilia dell’ottavo mese di detenzione di Patrick.

Sarebbe importante che questi giorni venissero usati dal governo italiano per intraprendere una seria azione diplomatica nei confronti di quello egiziano. Non basta far sapere che si cercherà, attraverso l’ambasciata al Cairo, di seguire le prossime udienze.

Università di Bologna, Amnesty International Italia, Comune di Bologna, Articolo 21, Festival dei diritti umani, Regione Emilia-Romagna e tantissimi Comuni stanno dicendo da tempo che quella di Patrick è anche una storia italiana. Di un ragazzo che, lungi dal cospirare contro il suo paese o metterne a rischio la sicurezza, aveva solo voglia di andare a studiare all’estero. E che adesso ha tanta voglia di ritornarci.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con (*).

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.