Sei qui:  / Articoli / Lavoro / I morti sul lavoro oltre i numeri: chi sono le vittime dietro le statistiche

I morti sul lavoro oltre i numeri: chi sono le vittime dietro le statistiche

 

L’Italia produttiva ha riaperto da neanche tre mesi e la mattanza è ripresa inesorabile. Soprattutto nei cantieri. Sono almeno 142 le vittime sul lavoro dalla fine del lockdown alla settimana di Ferragosto. L’imperativo è tornare a produrre, subito, di più e a ogni costo, anche quello della vita delle persone, tornate al lavoro con turni raddoppiati, senza formazione e senza il ripristino degli standard di sicurezza. Marco Bazzoni, operaio e rappresentante per la sicurezza dei lavoratori a Firenze, raccoglie meticolosamente le loro storie dai mezzi d’informazione e le inserisce in una lista. Un elenco che fa impressione. Non un database di numeri, ma il racconto di persone.

«Le chiamano “morti bianche”, come il lenzuolo che copre le coscienze dei colpevoli. Le chiamano “morti bianche”, ma sono tragedie inaccettabili per una paese che si definisce civile. Le chiamano “morti bianche”, ma in realtà sono nere, non solo perché ogni morte è “nera” ma perché spesso, quasi sempre, le vittime non risultano nemmeno nei libri paga dei loro “padroni”: padroni della loro vita. E della loro morte. Le chiamano “morti bianche”, un eufemismo che andrebbe abolito, perché è un insulto ai familiari e alle vittime del lavoro. Le chiamano “morti bianche”, pochi ne parlano, ma sono tragedie sottostimate nei dati ufficiali. Le chiamano “morti bianche”, ma non lo sono mai».

Queste parole sono tratte da una poesia di Bazzoni. Pubblichiamo la sua lista, per ridare un nome, un volto, una storia e una dignità a tutte le persone che dall’inizio del 2020 a oggi sono uscite di casa per andare a lavoro senza fare più ritorno.

Fonte: l’Espresso

03/01/2020 – Cristian Terilli, operaio di 29 anni, è morto sul lavoro alla Sevel di Atessa, schiacciato da uno dei robot del reparto lastratura. Regione Abruzzo.

04/01/2020 – Purtroppo non ce l’ha fatta. È morto oggi, 4 gennaio, l’operaio A.A, di 42 anni, che il 29 dicembre era rimasto schiacciato dal coperchio di un container mentre stava lavorando all’interno dell’area carico/scarico merci e raccolta rifiuti del centro commerciale “Il Centro”, in via Luraghi ad Arese. Regione Lombardia.

04/01/2020 – Un operaio marsicano, Italo Nanni di 63 anni, padre di due figlie, è morto in un incidente stradale avvenuto oggi a Pietrasecca (L’Aquila). L’uomo è rimasto vittima di uno schianto frontale lungo la Tiburtina Valeria, tra Pietrasecca e l’uscita stradale di Tagliacozzo. Coinvolte nel violento schianto una Fiat 500 vecchio tipo e una Dacia Duster. La vittima è residente a Sante Marie e tornava a casa dal lavoro. Regione Abruzzo.

07/01/2020 – Purtroppo oggi è morto un altro operaio. Marco Viviani, di 53 anni, colpito da un pezzo di gru che stava smantellando, in un cantiere dismesso in via per Corte Marchetti ad Altopascio. Regione Toscana.

07/01/2020 – Poviglio, schianto nella nebbia: muore carbonizzato nel tir in fiamme. La vittima si chiama Giovanni Lionetti, 41 anni, originario di Pozzuoli (Napoli), ma residente a Roteglia di Castellarano. Lo schianto è avvenuto intorno alle 11 e ha coinvolto un autoarticolato e un’autocisterna carica di inerti, andata in fiamme dopo l’impatto. Regione Emilia Romagna.

07/01/2020 – Incidente sul lavoro: muore un 34enne. Il dramma si è materializzato questo pomeriggio all’interno di una ditta di Mercogliano. A perdere la vita un operaio di Tufino, rinvenuto cadavere sotto a un autoveicolo in manutenzione, che verosimilmente si era avviato senza controllo. Sono in corso indagini da parte dei Carabinieri della Compagnia di Avellino, prontamente intervenuti sul posto. Regione Campania.

07/01/2020 – Giovanni Biondo, giardiniere di soli 21 anni, è morto sul lavoro stamani a Custonaci, provincia di Trapani, mentre effettuava dei lavori di potatura. Regione Sicilia.

09/01/2020 – Alessandro Ronconi, operaio di 30 anni della Imab mobili di Fermignano, è morto in un incidente stradale, mentre tornava a casa da lavoro. In una semicurva si è schiantato contro un furgone, morendo sul colpo. Regione Marche.

09/01/2020 – Francesco Saverio Lapacciana, operaio di 55 anni, è morto sul lavoro, dopo essere stato colpito alla testa da un componente di un macchinario, precipitato da alcuni metri di altezza, all’interno del cantiere per lavori di ristrutturazione di un hotel della cittadina garganica. Regione Puglia.

09/01/2020 – Un uomo di 70 anni è morto in un incidente sul lavoro nelle campagne di Pitigliano (Grosseto). L’uomo stava lavorando in un suo terreno quando è rimasto schiacciato tra il trattore e la benna. Inutili i tentativi di rianimare il 70enne. Sul posto vigili del fuoco, carabinieri e i tecnici della medicina del lavoro della Asl. Regione Toscana.

10/01/2020 – Purtroppo Stefano non ce l’ha fatta: è morto il pasticciere 57enne che stamattina è stato investito su viale Roma, a Guidonia Montecelio. L’uomo, originario della provincia di Napoli, era ricoverato all’Umberto I, dove era arrivato in gravissime condizioni. Intorno alle 5 e 30 di ieri mattina, infatti, una Lancia Ypsilon guidata da una 23enne lo aveva preso in pieno mentre andava a lavoro. L’auto prima è andata contro le macchine parcheggiate e poi ha falciato il 57enne. La ragazza è risultata positiva all’alcol test: 1,40 grammi per litro a fronte del limite di 0,5. Dovrà rispondere adesso di omicidio stradale. Regione Lazio.

11/01/2020 – Stanotte è morto sul lavoro un operaio. Aveva solo 26 anni. Ivan Guizzardi, è morto a Pallanzeno, nella ditta Travi e Profilati, che si occupa della produzione di acciaio. Il ragazzo, che lavorava per una ditta esterna che si occupa del trasporto per la Travi e Profilati, stanotte verso l’1 stava scaricando dei fasci di puntelle di ferro dal camion quando, forse perché non erano stati agganciati bene, è stato travolto e schiacciato. Regione Piemonte.

12/01/2020 – Bruno Lauria. Cameriere siciliano di 23 anni, di San Cataldo, è la vittima, assieme ad un sessantottenne genovese, dell’incidente stradale verificatosi a Genova, la notte tra sabato e domenica, mentre tornava a casa da lavoro. Ancora incredula la città per la tragica scomparsa del giovane. Bruno a Genova si divideva tra lo studio universitario e il lavoro serale in un ristorante pizzeria. Assieme a lui nel capoluogo ligure viveva il suo gemello e il fratello della fidanzata, Giuseppe Lunetta, 20 anni coinvolto nell’incidente e salvato da una passante che ha assistito alla drammatica carambola. Regione Liguria.

12/01/2020 – Si ribalta con il trattore e perde la vita a 45 anni. Tragico incidente nel pomeriggio di oggi a Castelnuovo Bormida, nell’Alessandrino. Intorno alle 15,30 un uomo, che era alla guida del mezzo agricolo, per cause da chiarire, ha perso il controllo del trattore che si è ribaltato e lo ha schiacciato. Regione Piemonte.

13/01/2020 – Raffaele Ielpo, operaio di 42 anni, è morto sul lavoro, schiacciato da un masso, nel cantiere M4 della Metro di Milano. Regione Lombardia.

13/01/2020 – Non ce l’ha fatta Giovanni Fragale dopo l’incidente di un mese fa sull’A22. Giovanni Fragale, originario di Platania in Calabria, viveva da tempo a Bolzano, dove commerciava in specialità calabresi attraverso tre negozi tra cui “Da Giovanni” in via Resia. Riforniva il negozio guidando personalmente un autoarticolato, come anche lo scorso 11 dicembre, giorno dello spaventoso incidente sull’A22 tra i caselli di Egna e di Bolzano sud, poco prima delle 9 del mattino. Nell’incidente erano rimasti coinvolti due camion e un’automobile. Tre i feriti, di cui il più grave Fragale, che era stato trasportato in elicottero all’ospedale di Bolzano, dopo essere stato liberato dalle lamiere del mezzo con le pinze idrauliche. Erano stati necessari vari interventi di urgenza, tra cui uno per l’amputazione di una gamba, con cui i medici speravano di essere riusciti a salvargli la vita. Purtroppo le sue condizioni sono rimaste stazionarie per un mese, fino alla notizia del decesso, causato da complicazioni interne. Era una persona molto conosciuta in città, già numerosi i messaggi di cordoglio su Facebook. Regione Trentino Alto Adige.

14/01/2020 – Altri 2 morti sul lavoro nella giornata di oggi, Daniele Peroncelli, elettricista di 32 anni, schiacciato da un carrello elevatore a Busca, in provincia di Cuneo e Walter Gaspari, operaio di 46 anni, folgorato mentre potava delle piante, a Cavaion Veronese. Regione Piemonte e regione Veneto.

15/01/2020 – Lorenzo Forte, ragazzo di 17 anni è morto in un incidente stradale con la sua minicar. In questo momento stava svolgendo uno stage al ristorante Touring di Milano Marittima: lì era appena stato a lavorare ieri, e da lì tornava a casa a Savio di Cervia, dove viveva assieme al padre, gestore dell’hotel Astor di Cesenatico. Anche la madre, del resto, lavora nel settore: è titolare del camping Romagna a Milano Marittima. Regione Emilia Romagna.

16/01/2020 – Sandro Santini, operaio di 52 anni, è morto sul lavoro dopo essere stato risucchiato da una ventola all’interno di una cisterna della cantina sociale di Massenzatico dove lavorava. A ucciderlo sarebbe stata la pala della ventola, mentre stava pulendo la cisterna. Regione Emilia Romagna.

16/01/2020 – È morto la scorsa notte all’ospedale di Padova Gabriele Carraro, l’operaio di 56 anni rimasto coinvolto in un grave incidente sul lavoro lunedì scorso nel capoluogo euganeo nell’azienda “Pittarello” per cui lavorava. Le condizioni dell’uomo, travolto da un Tir che stava effettuando la manovra di retromarcia nel piazzale dello stabilimento, erano apparse subito disperate ai medici del 118 intervenuti sul posto. Era stato ricoverato nel reparto di Rianimazione in gravissime condizioni. Regione Veneto.

17/01/2020 – Giovanni Nardelli, di 56 anni, di Ostuni, è morto schiacciato dal suo trattore. È accaduto attorno alle ore 17 di oggi, in contrada Libertini, nelle campagne di Ostuni. Stava lavorando nei campi, alla guida del mezzo agricolo, quando, per cause da accertare, il trattore è andato a finire in un canale, schiacciandolo. Regione Puglia.

18/01/2020 – Lal Manohar, operaio di 51 anni, è morto sul lavoro schiacciato da una porta scorrevole pneumatica, nell’azienda agricola La Valbona, in provincia di Brescia. Regione Lombardia.

19/01/2020 – Chiara Fava, 27 anni, è morta in un incidente stradale. Stando a quanto ricostruito, Chiara, originaria di Taurianova, stava rientrando a casa a Polistena, dopo aver concluso la sua giornata di lavoro in un centro commerciale di Vibo Valentia. La dinamica dell’incidente è in corso di accertamento. Da una prima ricostruzione pare che la Lancia Y, che procedeva ad una velocità di 60 km orari, sia stata travolta dal fuoristrada, sul quale viaggiavano tre persone, e che transitava nel senso opposto di marcia. Sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia stradale, i sanitari del 118 ed i vigili del fuoco di Siderno che hanno provveduto a liberare la 27enne, intrappolata dalle lamiere dell’autovettura, completamente distrutta. Ma per lei non c’è stato niente da fare. Ferito anche un occupante del fuoristrada. Regione Calabria.

20/01/2020 – Ancora una vittima del lavoro in Piemonte, la quarta dall’inizio dell’anno. È accaduto nei pressi di una cava a Casalcermelli, dove si scaricano i detriti provenienti dal Terzo Valico. La vittima, Antonio De Falco, autista di 52 anni, sarebbe rimasto schiacciato tra due camion che stavano facendo manovra. Regione Piemonte.

22/01/2020 – Si chiamava Burim Zogaj, era originario del Kosovo e aveva 27 anni il giovane morto questa mattina in via Siffredi, a Sestri Ponente, mentre andava a lavorare come muratore in sella al suo scooter. Travolto da un’auto dopo essere caduto dal mezzo a due ruote: questo l’unico elemento che appare certo nella dinamica, che gli agenti della sezione infortunistica della polizia locale stanno accertando, coordinati dal pm Marcello Maresca. Regione Liguria.

22/01/2020 – Un uomo di 61 anni è stato travolto da un trattore ed è morto. È successo oggi pomeriggio a Sommariva Perno, nel Cuneese, in strada Sappelletto. Sul posto è intervenuto il 118 con l’elisoccorso, ma per il 61enne, residente a Sommariva Bosco, non c’è stato nulla da fare. Secondo quanto ricostruito, sarebbe stato
il titolare della cascina in cui lavorava l’uomo a investirlo e, poi, ad allertare i soccorsi. Si tratta di un conoscente della vittima. Sulla vicenda indagano i carabinieri e Spresal. Regione Piemonte.

24/01/2020 – Mario Rossini, artigiano di 71 anni, è morto in un incidente stradale mentre tornava a casa da lavoro. Il 16 gennaio era rimasto vittima di un terribile incidente stradale a Calvenzano, in provincia di Bergamo. E’ spirato nel fine settimana al Giovanni XXIII di Bergamo, l’ospedale in cui era ancora ricoverato. Regione Lombardia.

24/01/2020 – Sono a una svolta le indagini sul ritrovamento di un uomo, di nazionalità polacca, trovato senza vita due giorni fa, a Pagani, in via Amalfitana. Si tratta di un operaio, D., residente nel centro storico di Pagani, che sarebbe stato abbandonato per strada, dopo essere morto in un cantiere poco distante, mentre stava lavorando. L’area è stata posta sotto sequestro dalla procura di Nocera Inferiore, che nelle prossime ore conferirà l’incarico ad un perito per lo svolgimento dell’autopsia, fissata per lunedì. Regione Campania.

24/01/2020 – Altri 2 morti sul lavoro nella giornata di oggi. Renato Cavaglià, agronomo di 52 anni, inghiottito da un mietitrebbia nel torinese e un operaio di 26 anni, per essere precipitato da tetto di un capannone, da un’altezza di 12 metri nel Pescarese. Regione Piemonte e regione Abruzzo.

27/01/2020 – Rosario Lo Vasco, bracciante agricolo 53enne, oggi è morto sul lavoro, nell’agrigentino, per il trattore che si è ribaltato. È l’ennesima vittima sul lavoro. Regione Sicilia.

27/01/2020 – Giustino Scipio, 28 anni, un ragazzo che stava andando al lavoro, come tante altre mattine, alla ditta di manufatti che gli dava da vivere. Un incrocio pericoloso, uno scontro terribile e purtroppo tutto è finito, lasciando dolore, rimpianto nei tanti che lo conoscevano e che hanno invaso la sua pagina Fb di un cordoglio affettuoso, straziante, che ha commosso tutta la provincia di Viterbo. Regione Lazio.

29/01/2020 – Oggi è morto sul lavoro, investito da un camion sull’A22, vicino a Rolo (Reggio Emilia), Rene’ Bertelloni, operaio di 37 anni, padre di 2 figli. È morto sul colpo. Era dipendente di una ditta esterna che si occupa di predisporre la segnaletica stradale nei cantieri. Regione Emilia Romagna.

29/01/2020 – È Jlenia Macari, 46 anni, di Esperia, la vittima della tragedia di questa sera sulla superstrada del mare, la famigerata 630 Cassino-Formia. La donna tornava dal lavoro quando, per cause in corso di accertamento, c’è stata la collisione con altre due auto. Inutili i soccorsi, la comunità di Esperia è sotto choc, stravolta dalla terribile notizia. Regione Lazio.

31/01/2020 – Massimo Federici, 43enne di Filottrano, eletto consigliere comunale, è morto in un terribile incidente stradale mentre andava a lavoro. Diploma di geometra sulle spalle, con tanta passione e dedizione gestiva in qualità di addetto vendite e responsabile la filiale del centro di veicoli commerciali e industriali Iveco a Macerata che ha la sede madre a Perugia. Lascia la moglie e due figli piccoli. Regione Marche.

31/01/2020 – Dopo una settimana è deceduto Antonio Valente, l’operaio rimasto gravemente ferito in un incidente sul lavoro accorso in un’azienda agricola. Dopo la caduta dal capannone della ditta, Valente, originario di Grazzanise, è stato trasportato alla clinica Pineta Grande di Castel Volturno, dove è poi spirato in queste ore. Regione Campania.

31/01/2020 – Un uomo di 55 anni è morto in un incidente sul lavoro avvenuto nella mattinata di oggi, 31 gennaio, a Pietraroja, piccolo comune in provincia di Benevento. La vittima, stando a quanto ricostruito sinora, stava lavorando in una zona boschiva con un trattore. Stava recidendo dei grossi rami da un albero quando uno di questi, dopo aver ceduto improvvisamente, si è staccato dal tronco e gli è caduto addosso, colpendolo alla testa; il 55enne è deceduto durante il trasporto verso l’elicottero che lo avrebbe portato in ospedale. Regione Puglia.

03/02/2020 – Altri 3 morti sul lavoro nella giornata di oggi. Loriano Martini, imprenditore agricolo di 68 anni di Pieve San Lorenzo (Lucca) è rimasto schiacciato da muletto che si è rovesciato mentre stava percorrendo una strada in discesa all’esterno della sua attività in direzione della provinciale, dove poi il suo corpo è finito rovinosamente. Tommaso De Luca, operaio di 58 anni è morto dopo essere caduto da un’impalcatura alta circa quattro metri mentre lavorava in un cantiere all’interno della stazione ferroviaria centrale di Benevento. Pierluigi Bonetti, operaio di 61 anni è morto un’azienda di logistica a Vallese di Oppeano, la CabLog. Secondo una prima ricostruzione l’operaio è caduto da alcuni metri, scivolando da una scala e restando ucciso sul colpo. Regione Toscana, regione Campania, regione Veneto.

05/02/2020 – Un operaio stasera è morto sul lavoro, schiacciato da un tir guidato dal padre, che stava effettuando una manovra alla Pallex, un’azienda di logistica a Tavazzano con Villavesco, in provincia di Lodi. Aveva solo 20 anni. Regione Lombardia.

05/02/2020 – Clemente Fabio Palumbo, lavorava alla Ldt di Morrovalle e ha perso la vita a causa di un tamponamento, mentre era alla guida di un camion sull’A1, poco prima di Lodi. Lascia la moglie e un figlio. Regione Lombardia.

05/02/2020 – Incidente mortale, alle 7.30 di mercoledì mattina sulla A4: un furgone ha tamponato un camion lungo la corsia di marcia della A4, fra San Stino di Livenza e Portogruaro, in direzione Trieste. Nello schianto ha perso la vita il conducente del furgone, il 38enne Luca Fochesato di Loria (Treviso), lo riporta La Nuova Venezia. Regione Friuli Venezia Giulia.

06/02/2020 – Giuseppe Cicciù, macchinista di 51 anni e Mario Dicuonzo, macchinista di 59 anni, sono morti sul lavoro, per il deragliamento di un treno Frecciarossa a Lodi. Regione Lombardia.

07/02/2020 – Giorgio Massetti, ingegnere di 37 anni, è morto sul lavoro per essere caduto da un tetto a Cologne. Massetti era su un ponteggio adiacente a un tetto, impegnato a verificare alcune opere appena eseguite dai suoi operai. La struttura è crollata improvvisamente, facendolo cadere a terra, sotto gli occhi impotenti dei colleghi. Regione Lombardia.

07/02/2020 – Un boscaiolo di 43 anni è morto sul lavoro, ucciso da un tronco di albero. Stava tagliando un albero pericolante nei pressi del maso Prackfiederer, quando è stato colpito alla nuca dalle radici, scaraventato addosso ad un altro albero, e poi schiacciato dal tronco. Il medico d’urgenza ha tentato inutilmente di rianimare il boscaiolo, che è morto sul colpo. Regione Trentino Alto Adige.

07/02/2020 – Cesare Moscatelli, 76 anni, coltivatore diretto e titolare dell’omonima azienda agricola è morto sul lavoro, schiacciato da un tronco di albero, sotto gli occhi del figlio a San Polo, in provincia di Reggio Emilia. Regione Emilia Romagna.

07/02/2020 – È Daniele Paganin, il camionista morto ieri sera nell’incidente stradale avvenuto a Iselle. Aveva 47 anni e risiedeva a Varese. Il suo corpo è stato estratto ieri sera dalla lamiere contorte del tir precipitato in una scarpata lungo il torrente Diveria. Sulla dinamica del sinistro mortale sono in corso le indagini della Polstrada. L’area dell’incidente è stata posta sotto sequestro. Regione Piemonte.

07/02/2020 – Pavle Georgiev, bracciante agricolo macedone di 49 anni residente con la famiglia da oltre un anno nel centro di Santo Stefano Belbo, è morto stamattina in un incidente stradale a Costigliole d’Asti. Erano circa le 7.15: l’uomo stava viaggiando a bordo di una Fiat Stilo station wagon in via Alba, in località Boglietto nel paese astigiano, sulla strada che porta a Castagnole Lanze. Improvvisamente è uscito di strada, sul lato destro, andando a sbattere contro la cancellata in cemento di un’abitazione. Stava raggiungendo un’azienda agricola di Canale, dove lavorava per conto di una cooperativa di Alba. Regione Piemonte.

12/02/2020 – Sono un pilota esperto dell’Alitalia, Stefano Baldo, di 53 anni, e un allievo dell’istituto aeronautico di Catania, Gioele Bravo, di 20, le 2 vittime che erano a bordo del piccolo aereo precipitato nel Siracusano. Secondo quanto si è appreso, l’aereo, decollato da Catania, era impegnato in un volo di addestramento quando, a circa mille metri d’altezza, è precipitato schiantandosi al suolo e prendendo in parte fuoco. Regione Sicilia.

13/02/2020 – Tragedia a Vicenza, dove ha avuto luogo un incidente stradale in cui un’auto si è schiantata contro un camion. Verificatosi nel primo pomeriggio di giovedì, è costato la vita ad un ragazzo di 18 anni residente a Salcedo. Teatro dello scontro fatale è stato Fara Vicentino. Il comune si trova lungo la strada provinciale che conduce a Breganze che Mirko Munaretto, questo il nome della vittima, stava percorrendo per rientrare a lavoro dopo la pausa pranzo. Lavorava infatti come meccanico in un’officina del suo paese. Regione Veneto.

13/02/2020 – Endri Zaimi, operaio di 25 anni, aveva finito di lavorare alla Luxottica e stava percorrendo l’Alemagna quando si è scontrato contro un mezzo pesante. Aveva appena finito il turno di notte. Stava tornando a casa ad Alpago, dalla moglie e dai suoi due figli piccoli quando, per ragioni ancora da appurare, si è scontrato contro un camion. Un incidente terribile. Uno schianto fortissimo contro il mezzo pesante e poi contro il bordo strada. Il giovane era alla guida di una Volvo ed erano le 7 del mattino quando ha centrato un camion che scendeva da Tambre e trasportava materiale edile. Il camion ha poi concluso la sua corsa nell’altra corsia, finendo per incassarsi dentro la scarpata. Evidentemente la velocità di entrambi i mezzi non era delle più contenute e così lo scontro è stato particolarmente violento. L’auto del giovane si è trasformata in un groviglio di lamiere che non hanno lasciato scampo a Zaimi. Regione Veneto.

13/02/2020 – Un autotrasportatore è morto investito da un tir sull’autostrada A2 del Mediterraneo nei pressi di Rogliano. La vittima, di cui non sono ancora state rese note le generalità, è un dipendente di una ditta di traslochi che stava rientrando nel Lazio dalla Sicilia. Secondo le prime indicazioni, l’uomo si sarebbe trovato nella parte posteriore di un furgone e, per cause in corso di accertamento, sarebbe caduto sull’asfalto venendo investito da un camion di passaggio. Regione Calabria.

13/02/2020 – Ha perso il controllo del suo scooter ed è caduta, andando a sbattere contro un albero. È morta così in un tragico incidente stradale avvenuto a Ceresara, in provincia di Mantova, la 39enne Rachele Marino. Stando alla prima ricostruzione della polizia avrebbe perso il controllo del mezzo mentre tornava a casa dal lavoro, andando a sbattere contro un albero. Per provare a salvarla è accorso sul posto un equipaggio del 118 con un’ambulanza ed è stato fatto decollare un elicottero da Brescia, ma tutti gli sforzi sono risultati vani. Lascia il marito e due figli di 15 e 8 anni. Regione Lombardia.

15/02/2020 – Stava andando al lavoro, doveva cominciare il turno di mattina presto, una manciata di minuti in macchina e sarebbe arrivato alla ceramica Gold Art, nel distretto della piastrella tra Sant’Antonio e Pavullo, dove lavorava come operaio, nella stessa azienda dove è impiegato anche il padre. Mohamed Boumarte stava aiutando economicamente la famiglia, ma pensava anche a un futuro diverso, il suo sogno era diventare ingegnere; per questo contemporaneamente studiava all’Istituto Marconi di Pavullo. Tutto si è infranto in un secondo, dopo una curva sulla Statale 12, appena fuori l’abitato di Pavullo. Mohamed Boumarte, aveva soltanto 19 anni era nato in Italia da genitori marocchini, immigrato di seconda generazione, come si dice. Viveva con la mamma, il papà e due sorelle in via Giardini, in centro a Pavullo. La tragedia è avvenuta intorno alle 4,30. Il giovane era al volante della sua Volkswagen Golf; forse un sottile strato di ghiaccio sulla strada, forse una distrazione, forse un ostacolo improvviso sulla strada, è ancora presto per capirlo. Da una prima ricostruzione pare che l’auto del ragazzo abbia cominciato a sbandare, “andava a zig zag” hanno detto alcuni testimoni. Dopo avere affrontato una curva a sinistra la tragedia. La Golf ha invaso la corsia opposta e proprio in quel momento ha incrociato una Opel Corsa che procedeva verso il centro di Pavullo. Al volante un 47enne del posto che, tragico gioco del destino, stava tornando a casa dopo avere terminato il turno di lavoro, anche lui in un’azienda della zona. L’impatto tra le due auto è stato inevitabile. I soccorsi sono arrivati poco dopo, vigili del fuoco e 118, ma la scena che si sono trovati davanti lasciava pochi dubbi. Il giovane è morto sul colpo a seguito dei gravissimi traumi riportati nello scontro. Regione Emilia Romagna.

15/02/2020 – È caduto accidentalmente dalle scale, che stava salendo, ha battuto la testa e ha riportato lesioni talmente gravi che gli sono costate la vita. Il drammatico incidente è accaduto l’altra notte a bordo di un rimorchiatore della Micoperi ancorato davanti al cantiere Navalmare alla Pertusola. La vittima si chiama Cristeanu Ghitescu, era nato in Romania ed aveva 36 anni. Si trovava a bordo del rimorchiatore per lavoro. Regione Liguria.

17/02/2020 – Stefano Lucisano, 74 anni, è morto sul lavoro, precipitando dal quarto piano di un palazzo in via Fenestrelle 100 a Nichelino nel pomeriggio di oggi. Stava facendo dei lavori di ristrutturazione in una casa per conto della ditta dei figli. L’uomo è stato trasportato in ambulanza all’ospedale Cto, con gravi fratture. Anche se non aveva perso conoscenza è deceduto poco dopo l’arrivo in pronto soccorso. Regione Piemonte.

18/02/2020 – Memmo Paolello, operaio di 44 anni, è morto sul lavoro, schiacciato da un muletto al mercato ortofrutticolo di Donnalucata, nel Ragusano. Paolo Guarino, operaio di 65 anni, prossimo alla pensione, è morto sul lavoro, travolto da una valanga di terra dello scavo profondo circa due metri e mezzo a San Benedetto del Tronto. Tiziano Fratus, operaio di 35 anni, e’ morto sul lavoro, annegato, dopo essere caduto da un canale a Corzano, in provincia di Brescia. Regione Sicilia, regione Marche, regione Lombardia.

18/02/2020 – Un bracciante agricolo di 53 anni, Constantin Paliciuc, è stato rinvenuto cadavere a bordo strada, in contrada Macconi, a Vittoria, nel Ragusano. I segni sul suo corpo sono compatibili con un investimento. Il conducente che lo ha travolto non si è fermato a dare soccorso e nessuno fino ad ora si è costituito alle autorità. L’uomo, stando ai primi accertamenti effettuati dai carabinieri di Vittoria, intervenuti sul posto a seguito di segnalazione, stava rientrando a casa dal lavoro. Di nazionalità romena era impiegato come bracciante in un’azienda agricola della zona e non ha familiari in Italia. Regione Sicilia.

19/02/2020 – Una famiglia in lutto. A Oderzo si piange la morte di Artan Sabedini, 27 anni, morto mercoledì mattina a Ormelle in un tragico incidente stradale. Abitava con i genitori e altri due fratelli in via Verdi a Oderzo, lavorava come operaio all’Abm Italia di Ormelle ed era appassionato di calcio. Il ragazzo era alla guida della sua Golf: da Oderzo stava percorrendo via Stradon verso il suo posto di lavoro. Dopo un lungo rettilineo, all’intersezione con via Ragazzon, l’auto si è schiantata sul muretto di recinzione posto in fianco all’ex Mobilificio Moderno. Sul posto sono accorsi immediatamente il personale sanitario del 118 ma per lui non c’era già più niente da fare. Regione Veneto.

23/02/2020 – Gabriel Vasile Popa, operaio di 50 anni, è morto sul lavoro, per essere stato colpito da un tronco al petto. Stava lavorando a un tornio all’interno dell’azienda Arrighini, nella zona industriale di Cividate Camuno. A un certo punto, per cause da chiarire, un grosso tronco sul quale stava operando al macchinario, si sarebbe staccato dalla sua base e come un proiettile ad alta velocità ha colpito al petto lo sfortunato operaio. Regione Lombardia.

23/02/2020 – Ucciso dall’albero che stava potando. L’incidente sul lavoro oggi pomeriggio all’Aquila, frazione di San Gregorio. La vittima è l’imprenditore Ruggero Cecala, 61 anni. Ad ucciderlo sarebbe stata la caduta di pezzi di tronco e grossi rami che lo hanno colpito alla testa. Sono stati due parenti a soccorrerlo e trasportarlo all’ospedale “San Salvatore” dell’Aquila dove però dopo alcune ore Cecala è morto. Regione Abruzzo.

24/02/2020 – Ousmane Sidibe, operaio di 24 anni è morto questa mattina ad Anagni (Frosinone), vittima di un incidente sul lavoro in una fabbrica di recupero di materiale plastico. Secondo quanto emerso, il giovane ivoriano è rimasto schiacciato da una lastra di calcestruzzo. Regione Lazio.

25/02/2020 – Professionista con più di dodici anni di esperienza nel campo petrolifero. Un lavoratore meticoloso, secondo i suoi colleghi che ieri lo aspettavano, come tutti i giorni al suo posto. Quello che Simone Casella, 39 anni, non ha mai raggiunto, perché vittima di un incidente stradale sul Raccordo Anulare all’altezza dell’uscita Aurelia nella mattinata che gli è costato la vita. Regione Lazio.

27/02/2020 – Oggi è morto sul lavoro Saverio Gilestro, operaio di 31 anni. È rimasto folgorato, mentre eseguiva lavori di manutenzione sulla strada provinciale a Vittoria, in provincia di Ragusa. Lascia la moglie e la figlia di appena 6 mesi. Regione Sicilia.

28/02/2020 – Tragedia questa mattina sull’autostrada Palermo-Mazara del Vallo. Un giovane di 24 anni, Emanuele Gaglio, è uscito fuori strada andandosi a schiantare con la sua Fiat Panda rossa all’altezza dello svincolo di Gallitello, mentre si stava recando a lavoro. Il giovane, morto sul colpo, era un ascensorista di Montelepre e viaggiava su quello che utilizzava abitualmente come mezzo per lavorare. Regione Sicilia.

29/02/2020 – Era uscito di casa per andare a lavorare nei campi, ma non è riuscito a tornare all’affetto dei propri cari a causa di un incidente che gli è costato la vita. Tragico epilogo ieri pomeriggio nelle campagne di Bitonto dove un agricoltore si è ribaltato col suo trattore ed è deceduto dopo essere rimasto schiacciato tra il mezzo e uno degli alberi del fondo in cui stava lavorando, non lontano dalla Poligonale. L’uomo, un 40enne di Bitonto, era sposato e padre di due bambini. Regione Puglia.

29/02/2020 – Diouf Saliou, operaio di 44 anni, è morto sul lavoro, per essere caduto da un’altezza di circa 13 metri, all’interno di un forno spento alla Zincol di Bellusco. Saliou lavorava alla Zincol, azienda che si occupa di trattamenti protettivi delle superfici metalliche, da oltre vent’anni. Lascia la moglie e quattro figli. Regione Lombardia.

03/03/2020 – Stefano Manzino,operaio di 32 anni, è morto sul lavoro, per essere stato schiacciato da un muletto mentre scaricava un camion, nello stabilimento della General Packaging di via Libano, a Vercelli. Regione Piemonte.

03/03/2020 – Un autista di 51 anni, residente a Lonigo, si era diretto per ritirare delle merci per conto della ditta di Sarego per cui lavorava.Con una dinamica ancora da accertare, l’uomo sarebbe rimasto schiacciato da un muletto.La tragedia e’ avvenuta nella ditta Mec Tronic di via Colomba in provincia di Verona. Regione Veneto.

03/03/2020 – Un imbianchino di 56 anni, Giuseppe Martino, è morto sul lavoro, precipitando da un’impalcatura mobile mentre stava lavorando in un’antica cascina di Marmirolo, nel Mantovano. L’uomo stava effettuando un intervento all’interno di Corte Villa Peron, costruzione quattrocentesca che ospita convegni aziendali e ricevimenti. Regione Lombardia.

04/03/2020 – Non ce l’ha fatta Lorena Simoni, dipendente Unicam di 59 anni, rimasta coinvolta in un incidente stradale lo scorso 25 febbraio mentre andava al lavoro. Il suo cuore ha smesso di battere nella tarda serata di mercoledì all’ospedale regionale di Torrette, ad Ancona, dove era stata trasferita qualche ora dopo lo schianto, avvenuto in via Aldo Moro a Camerino. Regione Marche.

04/03/2020 – Donato Greco, operaio di 55 anni, è morto sul lavoro, dopo essere stato travolto da un camion guidato da un 49enne, che non si sarebbe accorto di lui fino all’ultimo. Greco si stava occupando di dirigere il traffico (facendo servizio di movierato) durante i lavori per la nuova strada, sulla provinciale 236 tra Cavriana e Guidizzolo. Lascia la moglie e le due figlie. Regione Lombardia.

04/03/2020 – Salvatore Saiello, guardia giurata di 55 anni, è deceduto nello scontro tra il suo scooter e un’auto, a Napoli, vicino piazza Carlo III. Salvatore era alla guida del suo scooter e si stava recando a lavoro quando si è scontrato con una vettura proveniente dall’altro senso di marcia. Regione Campania.

04/03/2020 – Questa notte due tir si sono scontrati sull’A1. All’altezza di Fiorenzuola d’Arda, in direzione di Milano, un camionista di 55 anni ha tamponato un mezzo pesante che lo precedeva. I vigili del fuoco, giunti immediatamente sul posto, hanno provato a estrarre l’uomo, ma si sono accorti subito che il conducente era già morto, probabilmente nell’impatto. Regione Emilia Romagna.

10/03/2020 – Uno scontro frontale violentissimo tra un’auto e un furgoncino a Polesine di Pegognaga. È quello in cui oggi intorno alle 14 ha perso la vita un operaio 37enne di Suzzara. L’uomo, che lavorava da otto anni per la Svar Service di Suzzara, stava rientrando al lavoro dopo la pausa pranzo quando, per cause ora al vaglio della Polizia Stradale, è andato a scontrarsi con la sua Toyota Yaris contro un furgone condotto da un 53enne. Regione Lombardia.

10/03/2020 – Un operaio di 41 anni, Samuel Remel originario del Ghana, regolarmente assunto da una cooperativa esterna di pulizie mantovana, ha infatti perso la vita intorno alle 20,00 in uno dei più grandi macelli suini d’Italia, la Opas di Carpi. Secondo una prima ricostruzione, il dipendente stava effettuando dei lavori di manutenzione per conto di una ditta in appalto, all’interno dello stabilimento carpigiano, quando sarebbe rimasto incastrato negli ingranaggi di un macchinario durante la pulizia. Regione Emilia Romagna.

13/03/2020 – Si chiama Gennaro D’Angelo, l’uomo che ha perso la vita nella serata di oggi, in un incidente sull’autostrada A1. L’uomo viaggiava in direzione di Napoli quando, tra l’uscita di Colleferro e lo svincolo per Anagni, tra la provincia di Roma e quella di Frosinone, ha perso il controllo del furgone sul quale viaggiava finendo fuori strada. Il mezzo si è ribaltato non lasciando scampo al conducente. Ancora da chiarire la dinamica di quanto accaduto, ma non sarebbero rimasti coinvolti altri veicoli. L’uomo, un operaio di 33 anni originario di Napoli, si sarebbe trovato in strada per ragioni di lavoro. Lascia due bambine piccole e un figlio nato da poco. Regione Lazio.

16/03/2020 – Nonostante i cantieri fermi per l’emergenza Covid19 un operaio a Lajon all’imbocco della Val Gardena è morto schiacciato da un escavatore. L’operaio è morto durante lavori di scavo ad Albions, una frazione del comune di Laion. Per i soccorsi, sono intervenuti i vigili del fuoco e il Pelikan 2 dell’elisoccorso provinciale. Sulla dinamica dell’incidente indagano i carabinieri (ANSA). Regione Trentino Alto Adige.

19/03/2020 – Tragedia ad Artena, alle porte di Roma, dove un operaio romeno di 50 anni è morto schiacciato da un trattore. L’incidente sul lavoro è avvenuto intorno alle 9 del mattino di oggi. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, giunti sul posto, l’uomo era seduto sul cofano del mezzo pesante mentre un collega, un romeno di 30 anni, stava guidando il trattore per spostarsi tra due appezzamenti in via del Pantano. A un tratto, a causa di un avvallamento, il 30enne ha perso il controllo del trattore ed il collega di 50 anni, cadendo, è finito sotto il mezzo agricolo, investito poi dalla ruota posteriore. L’operaio è morto sul colpo. Regione Lazio.

20/03/2020 – Morto sul lavoro a Pontecagnano Faiano. Un ragazzo di 27 anni è stato travolto, mentre svolgeva le proprie mansioni in un’azienda della zona, da una bobina di carta. Sul posto sono intervenuti i sanotari che hanno potuto solo constatare il decesso del giovane. Regione Campania.

20/03/2020 – Un uomo è morto oggi a Campolongo Maggiore mentre stava utilizzando un muletto per le operazioni di carico e scarico della merce. L’incidente è avvenuto in un magazzino alimentare. Sul posto i vigili del fuoco di Mira e Piove di Sacco e i tecnici dello Spisal. Regione Veneto.

24/03/2020 – Non ce l’ha fatta a resistere oltre. Sebastiano Giannini, il 65enne dipendente della AM Tecnology che lo scorso 17 marzo era caduto battendo la testa, è morto oggi. L’uomo era in coma dai primi minuti dopo l’incidente, e da allora non si è più ripreso. Il cuore ha continuato a battere ma tutte le altre funzioni vitali non hanno più ripreso a funzionare da quel maledetto giorno. Regione Campania.

25/03/2020 – Tragedia ieri in contrada Rizzuto a Valderice, in provincia di Trapani. Vito Oddo di 50 anni, titolare dell’omonimo molino, è rimasto vittima di un incidente sul lavoro. L’uomo è morto stritolato da un macchinario, inutile il tentativo dei sanitari del 118 di rianimarlo. Secondo una prima ricostruzione, una manica del giubbotto che indossava è rimasta incastrata in un macchinario del molino, da cui Oddo non è riuscito a liberarsi. Al momento della tragedia con lui c’erano il figlio e un operaio che l’hanno subito soccorso, praticandogli le manovre rianimatorie. All’arrivo dell’ambulanza, però, l’uomo era già morto. Regione Sicilia.

25/03/2020 – Un agricoltore di circa 60 anni è morto questo pomeriggio in seguito a un drammatico incidente sul lavoro nelle campagne di Gonnosfanadiga, in località Santu Miali. La vittima stava frantumando le zolle del suo terreno a bordo di un piccolo escavatore quando, per cause da chiarire, ha perso il controllo del mezzo che si è ribaltato schiacciandolo. Regione Sardegna.

26/03/2020 – Incidente mortale questa notte. A perdere la vita una ragazza, Elisabetta De Vitis, di Vernole: domani sarebbe stato il suo compleanno, avrebbe compiuto 26 anni. La ragazza stava percorrendo la Vernole – Castrì ieri sera tardi quando, per motivi in corso di accertamento, ha perso il controllo della sua vettura, schiantandosi contro un muretto. La ragazza stava tornando a casa dopo aver lavorato in una pizzeria d’asporto di Castrì. La sua auto, una Fiat Punto, è stata notata solo questa mattina da un’automobilista di passaggio che ha subito dato l’allarme. Nell’incidente, al momento, non risultano coinvolti altri mezzi. Su posto sono intervenuti carabinieri, vigili del fuoco e 118. Regione Puglia.

27/03/2020 – L’ennesima morte sul lavoro c’è stata questa mattina in una cartiera di Sermoneta, in provincia di Latina, dove ha perso la vita un operaio di 53 anni. È la Ideal Cart, che rientra tra le ditte impegnate nella produzione di beni essenziali per cui non vi è alcuna interruzione dell’attività. Renato Mercuri, residente nel vicino comune di Bassiano, è stato travolto da due pesanti balle di carta, subendo gravi traumi. Inutili i tentativi del personale del 118 di salvargli la vita. Regione Lazio.

31/03/2020 – Incidente sul lavoro, 36enne muore schiacciato sotto al trattore in un campo di Rocca Sinibalda. Il fatto è avvenuto nella tarda mattina: l’uomo stava lavorando un terreno con il mezzo agricolo, munito di un rimorchio, quando improvvisamente, per cause che sono ancora da accertare il trattore si è capovolto. Per il 36enne, V. P. le sue iniziali, non c’è stato nulla da fare: quando sono arrivati i sanitari del 118 non hanno potuto fare altro che constatare il decesso.L’uomo, che lascia la moglie, la figlia di 4 anni e un bambino di 2. Da una prima ricostruzione sembra che stava lavorando nel suo terreno quando, in un tratto particolarmente ripido, il mezzo si è capovolto schiacciando l’uomo. Regione Lazio.

02/04/2020 – Potrebbe essere un infortunio sul lavoro la causa della morte di un operaio di 50 anni, romeno, trovato senza vita ieri pomeriggio a Lacchiarella, nel Milanese, in un capannone della zona industriale di via Milano. A lanciare l’allarme è stato il titolare della ditta, un’azienda che produce bancali in legno, che ieri pomeriggio, poco dopo le 16, ha trovato il dipendente a terra, pare in posizione supina e, a quanto riferito dai soccorritori, col cranio fracassato. Era in una pozza di sangue e quando sul posto sono arrivati medici e paramedici – con una ambulanza della croce Viola di Rozzano e un’auto medica – non hanno potuto fare altro che riconoscere che era morto. Regione Lombardia.

04/04/2020 – Un agricoltore di 71 anni è morto sabato mattina in un infortunio sul lavoro, avvenuto in un terreno agricolo di Lonigo, nell’area del Basso Vicentino, ai confini con il comune di Alonte. Secondo una prima ricostruzione, l’agricoltore è stato travolto e ucciso dal trattore che stava guidando, all’interno di un terreno di sua proprietà. Dai primi rilievi effettuati dai carabinieri pare che l’uomo stesse risalendo lungo un ripido pendio quando il mezzo si è ribaltato, schiacciandolo. Regione Veneto.

06/04/2020 – Un operaio di Irpiniambiente, la società interamente pubblica che si occupa della raccolta dei rifiuti solidi urbani di tutta la provincia, è morto questa mattina mentre effettuava il suo turno presso il comune di Castelvetere. Si tratta di Raffaele Cataldo, 56 anni, nativo di Montefalcione. Il fatto si è verificato alle 9,30 in via Boccelle, una traversa dell’Ofantina. L’operaio stava effettuando manovre all’esterno del suo furgone quando è stato travolto. Regione Campania.

07/04/2020 – Un uomo di 73 anni è morto schiacciato dal ribaltamento del trattore sul quale stava lavorando. È successo a Colordesoli di Chiusdino, dove come imprenditore agricolo stava lavorando in un terreno di proprietà. Per cause in corso di accertamento, il mezzo si è improvvisamente ribaltato sbalzando l’uomo, che è deceduto sul colpo, a terra. Regione Toscana.

07/04/2020 – È un maresciallo dell’esercito, Massimiliano Taddeo, la vittima dell’incidente stradale avvenuto poco dopo le 8,30 di questa mattina a Torino. In sella alla sua moto, si è scontrato con un’auto all’incrocio tra corso Ferrucci e corso Mediterraneo. Il violentissimo impatto contro una Miniclubman, che percorreva corso Mediterraneo verso corso Einaudi e poi ha svoltato a sinistra verso corso Ferrucci, ha reso inutile l’intervento dei sanitari del 118. Alla guida della vettura c’era una 26enne che, sotto shock, è stata trasportata al Pronto Soccorso dell’Ospedale Mauriziano. Dall’inizio dell’emergenza coronavirus, la vittima prestava servizio presso la sala operativa della Protezione civile regionale, dove si sarebbe recato anche oggi. Regione Piemonte.

10/04/2020 – Quattro Castella (Reggio Emilia) Bouna Seye, 52 anni, bracciante di origini senegalesi, è morto mentre si trovava a lavoro: è stato schiacciato da un mezzo della Transcoop guidato da un collega mentre stava eseguendo la raccolta degli sfalci d’erba per conto di Iren ed era impegnato a caricare sul mezzo i sacchi bianchi lasciati dai residenti. A nulla è valso l’intervento dei sanitari inviati dal 118 in elicottero. Bouna lascia moglie e figli in Senegal. Regione Emilia Romagna.

14/04/2020 – Tragedia in un cantiere stradale sulla Statale 613 direzione Lecce nei pressi della zona industriale di Brindisi. Un operaio di 34 di Oria, Davide Cafueri, è stato investito da un mezzo mentre svolgeva dei lavori sul manto stradale. L’incidente sul lavoro si è verificato questa mattina intorno alle 8. L’uomo sarebbe stato travolto da un autocarro ribaltabile mentre era in corso una manovra di retromarcia. Il mezzo era condotto da un altro operaio della stessa ditta. Per il 34enne non c’è stato nulla da fare, vani sono stati i soccorsi. Regione Puglia.

16/04/2020 – È morto schiacciato da un muletto guidato da un operaio che, intento in una manovra per spostare della legna, non si sarebbe accorto della sua presenza: è successo nel pomeriggio in un’azienda agricola di via vecchia Foggia a Torremaggiore. La vittima è Michele Tartaglia, un imprenditore 58enne che, a causa dei gravi traumi riportati, sarebbe morto sul colpo. Inutili, infatti, i soccorsi subito prestati dai suoi dipendenti e del personale del 118 fatto intervenire. Per il titolare dell’azienda non c’è stato nulla da fare. Regione Puglia.

18/04/2020 – Incidente mortale la notte scorsa intorno all’una e mezzo in autostrada, sulla A1 ,all’altezza di Reggio Emilia. Un operaio di 32 anni, residente a Senigallia (Ancona), è morto dopo essere stato investito.
L’uomo è stato travolto da un’auto in transito mentre stava svolgendo alcuni lavori in un cantiere per il rifacimento della segnaletica stradale nel tratto reggiano che porta al casello Campegine – Terre di Canossa, sull’Autosole, in direzione Bologna. Anche un altro suo collega, un 28enne, è stato coinvolto nell’impatto ed è stato trasportato in gravi condizioni all’ospedale Santa Maria Nuova di Reggio Emilia. Regione Emilia Romagna.

21/04/2020 – Alcune pesanti lastre in ferro, appoggiate a una parete, li hanno travolti: il padre è morto e il figlio è stato ricoverato in gravi condizioni all’ospedale di Asti. È accaduto oggi pomeriggio, in un laboratorio artigianale di carpenteria, nel centro del piccolo comune di Antignano, meno di mille abitanti a pochi chilometri da Asti. Giuseppe Borio, 79 anni, era in officina col figlio Igor, 43 anni, a cui aveva ceduto l’attività da qualche anno. La loro è una piccola ditta di famiglia. Insieme avrebbero dovuto spostare quelle pesanti lastre. Poi la tragedia, inattesa. L’anziano è stato schiacciato e per lui non c’è stato nulla da fare. Travolto anche il figlio, ma quando è stato liberato dal peso di quelle pesanti lastre era cosciente. Regione Piemonte.

23/04/2020 – Non ce l’ha fatta Giuseppe Maero, l’agricoltore 71enne rimasto gravemente ferito ieri mentre era al lavoro nella sua azienda agricola a Cervignasco, una frazione di Saluzzo. L’uomo era rimasto schiacciato da un blocco di cemento staccatosi dal muro a cui stava lavorando insieme al figlio. Le sue condizioni erano apparse da subito molto gravi, è stato soccorso e trasportato all’ospedale di Cuneo, dove è deceduto oggi. Regione Piemonte.

23/04/2020 – Fabrizio Compatangelo è morto mentre andava al lavoro. La tragedia si è verificata all’altezza del chilometro 23 all’alba di stamattina, Anzio e Pomezia ora sono in lutto. Fabrizio Compatangelo, sposato con due figli, potrebbe aver avuto un malore prima dell’impatto fatale. “Un ragazzo gentile ed educato”, lo ricordano i colleghi, che aggiungono “prima era al confezionamento, poi un mese fa era diventato responsabile del settore tecnico. Era benvoluto da tutti, sarà difficile dimenticarlo”. Nel gruppo dei colleghi su Fb qualcuno scrive che “tutti lo chiamavano Jimmy”. “Era un ragazzo sempre sorridente, veramente una bella persona mi dispiace moltissimo”. “Che tu possa volare nel cielo azzurro come i tuoi occhi limpidi”. Regione Lazio.

25/04/2020 – Precipita con il trattore per trenta metri, agricoltore di Casola Valsenio muore sul colpo. Tragico sabato di 25 aprile per una famiglia della collina faentina. L’uomo, Roberto Malavolti, di 54 anni residente a Casola Valsenio, verso le 10,15 stava lavorando con un trattore agricolo nel proprio podere quando, per cause che sono in corso di accertamento da parte dei carabinieri della Stazione di Casola Valsenio, è precipitato per circa trenta metri finendo in un campo sottostante e rimanendo poi schiacciato dal suo stesso mezzo agricolo. Regione Emilia Romagna.

28/04/2020 – Un altro morto sul lavoro in provincia di Frosinone. L’incidente è avvenuto questo pomeriggio presso lo stabilimento “Sogo” di Frosinone, sull’asse attrezzato. Massimo Zeppieri, 52 anni, di Veroli, capo reparto dell’azienda, era salito sul tetto per effettuare una riparazione sul tetto del capannone dove c’era stata un’infiltrazione d’acqua. Per cause al vaglio, l’uomo è scivolato, precipitando a terra e sbattendo violentemente la testa. Un volo di sette metri che non gli ha lasciato scampo. Sono stati chiamati i soccorsi, è stata allertata anche un’eliambulanza, ma quando i sanitari sono arrivati sul posto non c’era più nulla da fare. Regione Lazio.

29/04/2020 – Un uomo di 47 anni è morto dopo una caduta da cinque metri di altezza. L’uomo si trovava a Torniella, nel comune di Roccastrada, e stava potando un albero. La caduta a terra è stata rovinosa e l’uomo è purtroppo deceduto. Sul posto sono intervenuti l’elisoccorso Pegaso i carabinieri e l’ufficio di prevenzione e sicurezza sui luoghi di lavoro della Asl. Regione Toscana.

30/04/2020 – Un operaio di 38 anni è rimasto schiacciato da una trave che si è staccata dalla gru. L’incidente mortale si è verificato ad Ariano Irpino, nei pressi di Contrada Torreamando, durante i lavori di manutenzione di un cavalcavia. Per la vittima, Pietro Nuzzolo, sposato, residente ad Ariano Irpino, non c’è stato nulla da fare. Regione Campania.

02/05/2020 – Orazio D’Annunzio, agricoltore di 62 anni, è morto travolto tra trattore sotto gli occhi della figlia. Una squadra del distaccamento dei vigili del fuoco di Roseto degli Abruzzi è intervenuta in contrada Cortino a Roseto dopo la chiamata di soccorso per un incidente avvenuto con un trattore cingolato. Regione Abruzzo.

04/05/2020 – Incidente mortale a Ciampino, dove Luca Morra, militare del reparto Genio dell’aeroporto, è deceduto nelle ore scorse dopo essere caduto da un mezzo speciale dove stava lavorando all’interno della base dello scalo militare. Sono in corso indagini interne dell’esercito e dei carabinieri dello scalo per stabilire le esatte dinamiche del tragico fatto, inquadrato come incidente sul lavoro. Luca Morra lascia la moglie e due figli piccoli. Regione Lazio.

05/05/2020 – Tragedia sul lavoro intorno alle 8,30 di oggi tra via di Montenero e via del Governatore, dove un operaio di 29 anni di origine albanese, Romario Spaneshi, è morto schiacciato da un camion della ditta per la quale lavorava. Da una prima ricostruzione dei fatti sembra che il mezzo stesse facendo retromarcia quando ha investito la vittima per la quale, purtroppo, non c’è stato niente da fare. Regione Toscana.

05/05/2020 – Si chiamava Vincenzo Lanza e aveva 55 anni l’operaio morto nella fabbrica di Paolo Scudieri a Ottaviano. A provocarne il decesso una violentissima esplosione avvenuta nel primo pomeriggio di oggi. L’incendio è scoppiato nel capannone. L’azienda si occupa di produzione e lavorazione di materie plastiche, leader mondiale del settore. Regione Campania.

06/05/2020 – Tragedia sul lavoro a Tivoli, dove un operaio di 58 anni è morto, a seguito di una caduta da un muletto, un mezzo per il sollevamento carichi. I drammatici fatti risalgono alla mattinata di oggi e sono avvenuti in via Civitacampomarano, 8. Secondo le informazioni apprese l’uomo era al lavoro a bordo del carro elevatore e stava svolgendo degli interventi, quando, improvvisamente, per cause non note e ancora in corso d’accertamento, ha perso il controllo del mezzo, che si è ribaltato, schiacciandolo. Regione Lazio.

06/05/2020 – Bortolo Belingheri, 49 anni, è morto a seguito di un incidente riportato in parete quattro mesi fa. Un sasso l’ha colpito alla testa mentre stava fissando alcune reti paramassi in parete sulla statale 36 in provincia di Lecco, tra Pradello e Abbadia. L’urto gli ha provocato un importante trauma cranico, nonostante le precauzioni e tutte le protezioni indossate. Era il dicembre scorso e da allora Bortolo non si è più ripreso. Dall’ospedale di Lecco, dove era stato trasportato subito dopo l’incidente, a distanza di poco più di un mese è stato portato all’ospedale di Gazzaniga, dove stamani è avvenuto il decesso. Bortolo Belingheri, viveva a Schilpario con la moglie e i tre figli. Regione Lombardia.

05/05/2020 – Incidente mortale sul lavoro, nella campagne di contrada Passomandorla, in territorio di Licodia Eubea, lungo la statale 514 Catania-Ragusa. A perdere la vita M.O. di 57 anni, residente a Vizzini. L’uomo è rimasto schiacciato dal trattore che guidava e la morte sarebbe sopraggiunta sul colpo. Regione Sicilia.

06/05/2020 – La caduta da un’impalcatura a oltre tre metri d’altezza è stata fatale a Mihai Agapi. L’uomo di 55 anni, originario della Romania ma residente nella località bresciana di Vezza d’Oglio, nel pomeriggio di oggi stava lavorando su un ponteggio all’interno del cantiere per la realizzazione del polo logistico della moda di Trecate. Per cause ancora in corso di accertamento da parte dei funzionari dello Spresal, Servizio prevenzione e sicurezza degli ambienti di lavoro dell’Asl di Novara, l’operaio ha perso l’equilibrio ed è precipitato nel vuoto. Regione Piemonte.

06/05/2020 – Tornava a casa dopo aver terminato il turno come autista Atac a Roma. Ludovico Colletti, 44 anni, è deceduto in seguito a un incidente stradale avvenuto sulla via Tiberina dopo che la vettura che stava conducendo ha impattato frontalmente contro un autoarticolato che viaggiava nella direzione opposta. Regione Lazio.

09/05/2020 – Un dipendente di un distributore di carburanti di Montesarchio (Benevento) è morto travolto e schiacciato da un cancello in ferro di un deposito. La vittima è un uomo di 64 anni di Pietrastornina (Avellino). A nulla sono valsi i soccorsi dei sanitari e dei vigili del fuoco. Sul posto anche i carabinieri per i rilevamenti del caso e per ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente. Secondo una prima ricostruzione, il cancello è uscito dalle ‘guide’ travolgendo la vittima che sarebbe finita sotto la pesante inferriata. Regione Campania.

10/05/2020 – Non ce l’ha fatta l’operaio di 43 anni caduto il 4 maggio scorso da una scala a Masone mentre montava un infisso in una falegnameria. L’uomo, Gianluca Greco, era caduto da quattro metri di altezza. Era stato trasportato in condizioni gravissime al pronto soccorso dell’ospedale San Martino con l’elicottero dei vigili del fuoco. Sul posto erano intervenuti i carabinieri per verificare il rispetto delle norme sulla sicurezza del lavoro. Regione Liguria.

12/05/2020 – Un agricoltore di 50 anni è morto a San Giorgio Albanese dopo che il trattore che stava azionando per attuare alcuni lavori in un appezzamento lo ha travolto. Il fatto è accaduto in contrada Pantanello. Il mezzo agricolo, per cause in corso di accertamento, si è ribaltato e non ha dato scampo all’uomo che è rimasto schiacciato. Regione Calabria.

13/05/2020 – Giornata nera a Ragusa sul fronte degli incidenti sul lavoro con 2 morti in poche ore. Nel primo pomeriggio è morto, probabilmente schiacciato da un carrello, un operaio 50enne Raffaele Antoci che lavorava in un’azienda di prefabbricati edilizi della zona industriale di Ragusa. L’incidente sul lavoro è avvenuto nel primo pomeriggio e nonostante i soccorsi per l’uomo non c’è stato nulla fare. Sul posto i carabinieri e i vigili del fuoco per ricostruire la dinamica dell’incidente.
Poco più tardi, Giovanni Baglieri,75 anni, è morto precipitando da una scala alta 4,5 metri nell’azienda agricola del figlio, in contrada Rabbuina tra Ragusa Ibla e la frazione di San Giacomo. Trasportato d’urgenza in elisoccorso al trauma center dell’ospedale Cannizzaro di Catania è deceduto subito dopo il ricovero per le fratture riportate. Regione Sicilia.

17/05/2020 – Troppo grave la ferita alla testa subita con la caduta dal trattore sul quale viaggiava con un amico, ieri sera 16 maggio. Davide Trudu, 30enne di Samassi, stamattina nell’ospedale Brotzu è stato dichiarato clinicamente morto. È stato autorizzato l’espianto degli organi. L’incidente è accaduto poco dopo le 20 in via Salvo D’Acquisto, in una zona periferica dell’abitato. La vittima era sul parafango del trattore di un compaesano poco più grande di lui e stavano raggiungendo un campo dove caricare sul trattore alcune balle di foraggio. Forse una brusca sterzata del conducente del trattore ha sbalzato Davide Trudu dalla pericolosa posizione su cui viaggiava sul mezzo agricolo. Regione Sardegna.

18/05/2020 – Si chiamava Christian Peluso e aveva 45 anni. Lunedì mattina, è morto in un tragico incidente sul lavoro, presso un cantiere per la costruzione di uno stabile in Via Camoghè a Lugano. Operaio, presso una ditta edile del comasco, stava effettuando dei lavori di fissaggio dello scavo con armature quando, per cause ancora da stabilire, è caduto dalla scala su cui si trovava compiendo un volo di circa 5 metri. Lascia la moglie e due figli in tenera età.

19/05/2020 – Tragedia a Poggio Mirteto, dove un’addetta delle pulizie è morta dopo essere precipitata dal quarto piano del palazzo della Asl in via Finocchieto. L’incidente sul lavoro, che ha avuto esiti drammatici, è accaduto nel pomeriggio di oggi. Come riporta IlMessaggero, la vittima è R.L., una cinquantenne del posto. Secondo le informazioni apprese erano circa le ore 14, poco dopo pranzo, quando un collega della donna ha udito un rumore improvviso, come un tonfo e si è allarmato. Affacciandosi dalla scala antincendio ha visto la donna a terra. Pensando subito al peggio viste le sue condizioni parse gravissime, ha dato l’allarme, chiedendo l’intervento urgente di un’ambulanza. Ricevuta la telefonata al Numero Unico delle Emergenze 112, sul posto è arrivato il personale sanitario del 118. I paramedici una volta arrivati in via Finocchieto, purtroppo non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso. Regione Lazio.

20/05/2020 – L’incidente mortale è avvenuto alle 10.25 nel piazzale davanti alla sua azienda: è morto Gianfranco Terenzi, 79 anni, parlamentare e titolare della Mesa. La Polizia civile sta indagando sulle cause dell’incidente. Si è subito pensato che Terenzi fosse stato travolto da un camion di un’azienda che si occupa di consegne durante una manovra nel piazzale. Ma la posizione in cui si è fermato il camionista, a diversi metri di distanza dal corpo del consigliere, aveva destato alcuni dubbi – come riportato da Ansa – facendo sorgere il sospetto di un malore. Ipotesi poi fugata dai successivi accertamenti. Infatti dall’Ospedale di Stato informano che i sanitari giunti sul posto hanno cercato a lungo di rianimarlo, senza riuscirci a causa dei diversi traumi riportati dall’imprenditore, tanto da rendere inutile anche l’intervento dell’elisoccorso da Cesena.

22/05/2020 – Un operaio di 48 anni è morto questa mattina in un incidente sul lavoro avvenuto intorno alle 12 a Scandicci (Firenze). Secondo quanto appreso, per cause in corso di accertamento l’uomo, di origine albanese, sarebbe caduto da un’impalcatura, precipitando da un’altezza di 18 metri, durante lavori in un cantiere in un condominio. Sul posto sanitari del 118, personale della Asl, polizia municipale, carabinieri e personale dell’Humanitas e della Misericordia di Scandicci. Regione Toscana.

23/05/2020 – Tragedia a Barletta: tre metri di volo nel vuoto e per un operaio di 54 anni non c’è stato nulla da fare. È successo in via Peschiera nel quartiere Sette Frati del comune della Disfida. L’uomo era su una scala mobile quando ha perso l’equilibrio ed è caduto mentre stava montando della cartellonistica con le norme sul
lavoro anti Covid sul cantiere di una palazzina. Immediatamente sono giunti i soccorsi e i sanitari del 118 lo hanno trasportato al pronto soccorso di Barletta con lesioni multiple alla testa e alla colonna vertebrale. Per il 54enne non c’è stato nulla da fare ed è deceduto. Regione Puglia.

24/05/2020 – Ennesimo incidente sul lavoro: trattore si ribalta, muore un agricoltore a Cassano allo Jonio. L’uomo, di 73 anni, ha perso la vita dopo che il trattore che stava azionando per attuare alcuni lavori in un appezzamento si è ribaltato finendo in un canalone. Il fatto è accaduto nella frazione Doria. Il mezzo agricolo, per cause in corso di accertamento, si è ribaltato e non ha dato scampo all’uomo che è rimasto schiacciato. Sul luogo dell’incidente sono intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento di Castrovillari che hanno proceduto alle operazioni di estrazione del corpo dell’uomo. Inutile l’intervento dei sanitari del 118, che non hanno potuto fare altro che constatare il decesso dell’uomo. In corso accertamenti da parte dei carabinieri per ricostruire la dinamica dei fatti. Regione Calabria.

26/05/2020 – Ha perso la vita schiacciato dal suo trattore. È successo oggi pomeriggio a Tarres, frazione di Laces, in Val Venosta. Un contadino di 80 anni stava trainando un tronco con il suo trattore. Per spostarlo ha usato una catena, che però si è sganciata, provocando un forte contraccolpo sul mezzo, che si è sbilanciato e poi ribaltato. Per l’uomo non c’è stato nulla da fare: è morto sul colpo. Sono intervenuti sul posto i Carabinieri di Laces, la Croce Bianca, i vigili del fuoco volontari e il soccorso alpino. Nonostante si tratti di una morte sul lavoro, il magistrato ha deciso di non disporre l’autopsia, perché la dinamica dell’incidente appare chiara. Regione Trentino Alto Adige.

27/05/2020 – Maurizio Beltrame, operaio di 60 anni, è morto sul lavoro. L’uomo, operaio per una ditta esterna, stava eseguendo un lavoro di manutenzione all’impianto elettrico, quando è stato folgorato da una scarica che gli ha bloccato il cuore. Regione Veneto.

27/05/2020 – Oggi è morto sul lavoro Simone Martena, operaio, aveva solo 34 anni. È’ accaduto nel cantiere per la costruzione del gasdotto Tap-Snam, nel tratto di competenza di quest’ultima società, a Pisignano, frazione di Vernole, in provincia di Lecce. Regione Puglia.

27/05/2020 – Quella di oggi è stata una giornata nerissima, funestata da una morte in un cantiere di Venetico e da un grave incidente con un ferito al pontile di Giammoro. A perdere la vita, intorno a mezzogiorno, Vito Cambria, 62 anni, trovato nei pressi di un ponteggio in un cantiere a incrocio con la Via Scandurra. Le attività del cantiere risulterebbero sospese dallo scorso 1 aprile. A quanto pare, gli operai della ditta si erano recati sul posto per recuperare due mezzi. Successivamente lo sfortunato operaio è stato ritrovato privo di vita dai colleghi. Inutile l’intervento dei soccorsi. Regione Sicilia.
Aggiornamento del 29 Maggio 2020: sono sotto inchiesta per omicidio colposo i responsabili delle ditte. L’indagine per la morte del sessantenne Vito Cambria avvenuta due giorni fa a Venetico comincia a prendere forma. Sarà eseguita l’autopsia sull’operaio che, secondo la ricostruzione, è caduto giù dal ponteggio mercoledì scorso intorno alle 12, durante i lavori e che all’arrivo dei soccorsi era già morto nel cortile di via Nazionale.

29/05/2020 – Incidente mortale nel pomeriggio di oggi, in un’azienda di Medea: un operaio è caduto da un lucernario ed è morto. L’uomo stava lavorando sul tetto del cappannone quando, per cause ancora da accertare, è caduto da un lucernario. Dopo un volo di circa 8/10 metri, è finito su un macchinario ed è morto sul colpo. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 con un’ambulanza e da Campoformido è decollato anche l’elicottero. Purtroppo per l’operaio, un cittadino bosniaco di 31 anni, non c’è stato nulla da fare.
Regione Friuli Venezia Giulia.

01/06/2020 – Oggi 2 operai sono morti sul lavoro: Ciro Perrucci, 61 anni e Thomas Daniel, 41 anni, liberiano. La causa della morte il crollo del muro di contenimento, che reggeva un terrapieno a Pianura. Regione Campania.

02/06/2020 – Cerignola è ancora sotto choc per la morte di Mattia D’Emilio. Avrebbe compiuto 39 anni il 2 agosto prossimo, ma ieri mattina ha perso la vita in un tragico incidente stradale avvenuto sulla strada provinciale 75 nei pressi di Borgo Tressanti. Terribile lo scontro, per Mattia non c’è stato nulla da fare. Il trattore sul quale viaggiava si è ribaltato dopo l’impatto. C’è anche chi come Rosario non lo conosceva personalmente ma ha il cuore a pezzi: “Morire all’età di 38 anni. Morire mentre ti trovi su un trattore agricolo e stai guadagnandoti la tua onesta giornata di lavoro. Questo è accaduto oggi a Cerignola. Un ragazzo che oggi festa nazionale si reca comunque al lavoro nei suoi campi è davvero encomiabile. Ma poi ci si mette di mezzo il crudele destino e questo ragazzo perde la sua vita lasciando nella desolazione, nel totale sconforto la sua famiglia. Una tragedia immane soprattutto per moglie e figli. Quando accadono queste avversità ti arrabbi con il fato. Con la crudeltà di questo balordo destino. Non conoscevo personalmente Mattia D’Emilio ma mi piange il cuore per lui e per i suoi cari”. Savino lo ricorda per un regalo che Mattia gli aveva fatto e che ha esposto nel bar: “Sei stato sempre d’appoggio e d’esempio per me, ti voglio bene amico mio ma questa cosa non me la dovevi fare”. Regione Puglia.

03/06/2020 – Carlo Picchereddu, operaio di 59 anni, è morto sul lavoro, dopo essere precipitato da un altezza di una decina di metri e per lui non c’è stato nulla da fare. È morto sul colpo oggi pomeriggio, mentre lavorava alla manutenzione della facciata di una palazzina in via Umberto Grosso. Secondo una prima ipotesi l’uomo sarebbe precipitato per il cedimento dell’impalcatura. Lo piangono la moglie e due figli. Regione Lazio.

03/06/2020 – Un boscaiolo di 47 anni è morto oggi pomeriggio schiacciato da un albero. L’incidente è avvenuto intorno alle 14,30 nei pressi del Passo della Calla tra le località di Fosso del Lastricciolo e Pian di Chiari, all’interno del Parco delle Foreste Casentinesi nel comune di Pratovecchio Stia. La dinamica è ancora da chiarire, si tratta di un incidente sul lavoro. Dai primi accertamenti pare che tagliando un grosso albero, un tronco gli sia all’improvviso caduto addosso. L’uomo, operaio di una ditta dell’alto Casentino, è morto sul colpo. Regione Toscana.

03/06/2020 – Ennesima morte sul lavoro in provincia di Napoli, questa volta ad Acerra. Un operaio di 48 anni di Ponticelli, Raimondo Martinelli, è morto nella mattina del 3 giugno nella zona industriale di Acerra mentre era al lavoro in un impianto per il trattamento delle acque reflue: è stato colpito da una condotta di ferro. La tragedia ha scosso il rione dove abitava il 48enne, molto conosciuto anche per la sua devozione alla Madonna. Regione Campania.

05/06/2020 – Pasquale Setaro, operaio di 53 anni, è morto sul lavoro. Setaro era dipendente di una ditta esterna incaricata dalla Resilia di eseguire un intervento di verniciatura del capannone. Gli accertamenti effettuati sul posto dall’arma hanno permesso di ricostruire l’accaduto. Secondo quanto appurato dagli inquirenti la vittima si trovava su un ponteggio, a circa 5 metri d’altezza, e stava tinteggiando parte dell’edificio quando un operaio dipendente della Resilia, alla guida di un muletto, ha effettuato una manovra colpendo il ponteggio dove Setaro si trovava. Lo scossone ha fatto perdere l’equilibrio al 53enne che è caduto a terra battendo violentemente la testa. E’ morto sul colpo. Regione Lombardia.

06/06/2020 – Emiliano Orlandi, operaio di 37 anni, è morto sul lavoro, per essere stato schiacciato da una pressa all’Unigrà Conselice in via Gardizza. Regione Emilia Romagna.

06/06/2020 – Giuliano Pandolfo, operaio di 49 anni, è morto sul lavoro, mentre era a lavorare su una fresa a controllo numerico di grandi dimensioni. L’allarme è stato dato da un’altra persona presente all’interno dell’azienda. Sul posto i carabinieri e il personale dello Spisal. Da una prima ricostruzione sembra che l’uomo sia rimasto impigliato negli ingranaggi della fresa sulla quale stava lavorando e abbia battuto violentemente il capo. Regione Veneto.

12/06/2020 – Un operaio di 47 anni, intento a fare dei lavori su una scala, per cause da accertare ha perso l’equilibrio ed è precipitato. Un volo pauroso di diversi metri: l’uomo è rimasto trafitto dai paletti della recinzione ed è apparso subito in condizioni gravi. Sul posto anche i pompieri con due squadre da Como e da Cantù: hanno tagliato la recinzione per liberarlo ma non c’è stato nulla da fare. Le condizioni dell’operaio subito gravissime. È morto ancora prima di essere trasportato in ospedale. Regione Lombardia.

13/06/2020 – Domenico D’Amico, operaio di 22 anni, è morto sul lavoro, alla Serioplast, fabbrica del settore del packaging in plastica rigida per il mercato dei beni al consumo, schiacciato da un macchinario in manutenzione. Regione Molise.

17/06/2020 – Giovanni Ioan Mihai, artigiano di 42 anni, è morto sul lavoro per essere caduto dal tetto da un’altezza di 5 metri. L’uomo è morto al policlinico Gemelli dove era ricoverato dal 25 maggio 2020. Regione Lazio.

17/06/2020 – Un operaio di 64 anni, originario della Romania, ha perso la vita in un incidente sul lavoro avvenuto in un cantiere stradale per il rifacimento dell’asfalto a San Felice sul Panaro, in provincia di Modena. L’uomo, secondo i primi accertamenti svolti sul posto dai carabinieri di San Felice, è rimasto schiacciato da una macchina operatrice durante una manovra condotta da un altro operaio. Regione Emilia Romagna.

17/06/2020 – Guido Brandani, cinquantenne, titolare di un’ azienda agricola situata a Tirolo, località confinante con la provincia spezzina e il comune di Bolano è morto sul lavoro, rimasto schiacciato dal trattore che stava manovrando.Regione Liguria.

18/06/2020 – Un imprenditore agricolo, Giacomo Calandrino di 49 anni, è morto schiacciato sotto i cingoli del trattore. L’uomo stava cercando riparare il trattore dentro un garage quando per cause in corso di accertamento è stato investito dal mezzo. Regione Sicilia.

18/06/2020 – Diego Angeli, operaio di 57 anni, è morto sul lavoro per il ribaltamento del suo trattore. È successo a Bresimo, in Val di Non, a monte dell’abitato di Baselga. L’uomo, operaio di una ditta di Mezzana, in Val di Sole, stava trasportando legname e ramaglie su una strada boschiva quando il rimorchio del trattore è uscito di strada causando il ribaltamento del mezzo agricolo. Regione Trentino Alto Adige.

18/06/2020 – Un operaio di 60 anni è morto sul lavoro, schiacciato dalla motrice del treno. Regione Veneto.

21/06/2020 – Un agente di polizia, Tommaso Verdoscia di 49 anni, è morto in un incidente stradale nella tarda serata sulla strada statale Lecce-Maglie, all’altezza dello svincolo per Cavallino. Assistente capo coordinatore, era in servizio alla Prefettura di Lecce. Abitava a Sternatia e stava andando in auto al lavoro per il turno da mezzanotte alle 7 del mattino. Regione Puglia.

22/06/2020 – Un operaio di 56 anni è morto questa mattina cadendo dal tetto di un’officina in cui stava eseguendo dei lavori. Regione Toscana.

25/06/2020 – Michele Favaro, operaio di 54 anni, è morto sul lavoro stamani alla D. R. Costruzioni, fabbrica di carpenteria, per essere rimasto schiacciato da una pressa. Lascia la moglie e 3 figli. Regione Veneto.

29/06/2020 – Oggi è morto sul lavoro un operaio, si chiamava Alessandro Belcastro, aveva 35 anni.L’uomo, era sceso dal camion che aveva condotto in un fondo privato dove doveva scaricare del materiale edile per eseguire dei lavori. Il mezzo, per cause in corso di accertamento, ha iniziato a muoversi e l’uomo lo ha rincorso per fermarlo. Belcastro è riuscito anche ad aprire lo sportello del camion ma mentre stava salendo è rimasto schiacciato tra l’automezzo e un albero. L’operaio, che lavorava per l’impresa di famiglia, è morto sul colpo. Regione Calabria.

30/06/2020 – Un operaio sessantenne, addetto alla ristrutturazione di una casa, alla guida di un trattore-betoniera, in una discesa ripida, si è ribaltato. Per l’operaio non c’è stato nulla da fare. Regione Liguria.

30/06/2020 – Purtroppo non ce l’ha fatta il 37enne, Federico Santangelo, rimasto gravemente ferito dopo un incidente sul lavoro. L’operaio era precipitato da una scala, da un altezza di 3 metri. Era stato ricoverato d’urgenza all’ospedale di Caserta lo scorso Novembre, ma purtroppo è sopraggiunto il decesso a causa di un peggioramento del quadro clinico. Regione Campania.

01/07/2020 – Un uomo di 56 anni, Venanzio Colangelo, dipendente della società di trasporti Tua e residente a Catignano, nel pescarese, è morto a causa di un incidente stradale che si è verificato alle prime ore del mattino, mentre stava andando a lavoro. Regione Abruzzo.

02/07/2020 – Un operaio di 63 anni è morto mentre stava smontando un mulino per conto della Glocem Fzc, azienda alla quale la Holcim ha da tempo ceduto l’area. Inutile l’intervento del Lariosoccorso: l’uomo è morto sul colpo, schiacciato dall’impianto che stava smontando. Regione Lombardia.

02/07/2020 – Valerio Mondon Marin, operaio di 35 anni, è morto sul lavoro. Stava lavorando nei boschi di fronte allo stadio del fondo per la sua ditta di legnami: il Comune l’aveva incaricata di mettere in sicurezza la strada che porta a Giminian, nell’ambito di un pmo (piano di manutenzione ordinario). Il 35enne era al volante ed era solo sul suo camion, quando si è ribaltato. Per lui non c’è stato nulla da fare. Regione Piemonte.

03/07/2020 – Vincenzo Nave, operaio di 33 anni, è morto sul lavoro, folgorato da una scarica elettrica, mentre era impegnato ad eseguire dei lavori sopra ad una impalcatura. Lascia una moglie e un bimbo piccolo. Regione Campania .

06/07/2020 – Questa mattina, in un cantiere di un’azienda agricola di Boi di Caprino Veronese, un operaio 49enne di una ditta di Treviso è scivolato ed è morto folgorato da una scossa elettrica. L’uomo, in caduta, ha appoggiato le mani sulla gabbia metallica delle fondamenta, la quale era stata inavvertitamente messa sotto tensione da un cavo elettrico, utilizzato come prolunga per gli utensili degli operai. Secondo le notizie riportate da Il Gazzettino, l’uomo è stato immediatamente soccorso dai colleghi dell’impresa edile e dai proprietari dell’azienda agricola, che hanno allertato i soccorsi. Il 49enne è stato trasportato, con un’eliambulanza, all’ospedale di Borgo Trento, dov’è poi deceduto. Regione Veneto.

07/07/2020 – Un boscaiolo di 55 anni, Vittorio Dorigo, di Ampezzo, è morto schiacciato da un albero. La tragedia, nel primo pomeriggi. L’uomo, dipendente di una ditta della zona, stava lavorando nei boschi sul passo del monte Pura, quando, per cause ancora da chiarire, è stato colpito dal grosso faggio che stava tagliando. Regione Friuli Venezia Giulia.

08/07/2020 – Il titolare di un’azienda edile è morto, per un incidente sul lavoro, ad Agugliaro, uno dei comuni del Basso Vicentino. La vittima è Pierenzo Bisello, 59 anni, amministratore delegato dell’azienda Bisello snc. Secondo una prima ricostruzione da parte delle forze dell’ordine l’ imprenditore avrebbe perso l’equilibrio mentre stava lavorando su un macchinario: la caduta dal mezzo gli sarebbe stata fatale. Regione Veneto.

08/07/2020 – Un giovane bracciante ha perso la vita, mentre lavorava nella zona di Campoverde ad Aprilia. Il trattore sul quale si trovava il 37enne romeno si è ribaltato all’altezza di Via Rosella e il mezzo lo avrebbe schiacciato. Regione Lazio.

10/07/2020 – Un operaio di 31 anni, Bagna Lare, originario del Togo, è morto schiacciato da un muletto nell’azienda Pezzutti, che si occupa produzione di componenti in materiali termoplastici. L’infortunio mortale all’Interporto di Pordenone. Regione Friuli Venezia Giulia.

13/07/2020 – Un operaio di 54 anni, Ciro Barile, è morto in un incidente sul lavoro avvenuto a Gricignano d’Aversa, in provincia di Caserta. L’uomo, dipendente di un’azienda di trasporti, è morto mentre stava effettuando operazioni di carico del camion. Secondo i primi accertamenti effettuati dai carabinieri, l’uomo è rimasto incastrato tra il portellone posteriore del mezzo e la pedana idraulica mobile, morendo sul colpo. Regione Campania.

13/07/2020 – Incidente mortale sul lavoro questa mattina ad Arborea. La vittima è un imprenditore di 71 anni, Giuseppe Schiavon. La dinamica della tragedia non è ancora chiara, sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, i carabinieri, gli specialisti dello Spresal della Asl.
Da quanto si apprende l’uomo stava lavorando nella sua azienda che si occupa della produzione di mangimi, in località Linnas, frazione di Arborea. L’imprenditore inavvertitamente è finito all’interno del macchina che separa le varie componenti dei mangimi. Immediata la richiesta di soccorsi e l’arrivo sul posto del 118, dei vigili del fuoco e dei carabinieri, ma per l’uomo non c’era più nulla da fare: era morto sul colpo(Ansa). Regione Sardegna.

14/07/2020 – Giovanni Torelli, operaio di 51 anni, è deceduto dopo essere stato travolto dal crollo di un solaio. L’operaio lavorava per una ditta di Pontinia che stava effettuando la ristrutturazione del ristorante La Tettoia, danneggiato da un incendio nel 2018. Intorno alle 8,30 il soffitto del locale è crollato travolgendo l’uomo che, nonostante l’immediato arrivo dell’Ares 118, non ce l’ha fatta. Regione Lazio.

14/07/2020 – Non ce l’ha fatta l’operaio rimasto ferito sul lavoro lo scorso 2 luglio a Trontano. Per cause in corso di verifica da parte dello Spresal dell’Asl, Stefano Belotti, 52 anni, di Villadossola, operaio della ditta “Domo Graniti S.R.L.” di Trontano, mentre era intento a lavorare su alcuni massi, è precipitato a terra da un’altezza di alcuni metri. Aveva riportato un trauma cranico ed era stato trasportato in elicottero all’ospedale Maggiore di Novara. È deceduto all’ospedale San Biagio di Domodossola. Regione Piemonte.

15/07/2020 – Tragico infortunio mortale nel prosciuttificio Principe a San Daniele del Friuli in provincia di Udine dove, per cause in corso d’accertamento, un ragazzo 24enne, Alessandro Alessandrini di Osoppo, è rimasto schiacciato da una pressa, perdendo la vita. Regione Friuli Venezia Giulia.

16/07/2020 – Yuri Conti, operaio di 48 anni, ha perso la vita, rimanendo incastrato in un macchinario di una nota ditta edile in località Montacchiello, a Pisa. Regione Toscana.

16/07/2020 – Un operaio sessantenne, è morto sul lavoro. Secondo una prima ricostruzione, trenta lastre si sono staccate dalla parete e lo hanno travolto, uccidendolo. La vittima, schiacciata sotto un peso di 1500 chili era uno dei cinque operai dipendenti di una ditta esterna.. Si chiamava Claudio Malgarini. Regione Lombardia.

17/07/2020 – Terribile incidente sul lavoro a Bitonto. Intorno alle 13, un operaio di un’azienda della zona artigianale avrebbe probabilmente perso il controllo del muletto, ribaltandosi. Il ragazzo sarebbe stato schiacciato dal carico trasportato. Inutile l’intervento degli operatori del 118 che hanno potuto solo constatarne il decesso. A perdere la vita è stato il 23enne Michele Perrini. Regione Puglia.

20/07/2020 – Paolo Pasquali 29 anni, Stefano Fallone 53 anni, un lavoratore di 50 anni, un lavoratore di 54 anni, Domenico Carillo. Sono i 5 operai morti sul lavoro nella giornata di oggi. Pasquali e Fallone, sono morti per essere precipitati da oltre 20 metri, in un cantiere a Roma. Regione Lazio.
Un operaio di 50 anni impegnato in un cantiere per la realizzazione della fibra ottica a Scampitella è stato travolto e ucciso da un suv lungo via Città di Contra. Il suv si è anche ribaltato dopo l’impatto e l’uomo alla guida è scappato. Regione Campania.
Un operaio di 54 anni di una ditta Cairo Montenotte è morto schiacciato da un peso mentre era impegnato in alcune lavorazioni per la ristrutturazione industriale dell’area Tirreno Power di Savona. Regione Liguria.
Carillo era intento in lavori di ristrutturazione di un edificio in una traversa di via Menotti, è caduto dall’impalcatura che lo sorreggeva. I soccorsi, giunti sul posto da Napoli non hanno potuto far nulla per salvare la vita dell’uomo, le cui condizioni sono apparse subito gravi. Pochi minuti dopo la caduta, l’operaio di 45 anni è morto. Regione Campania.

22/07/2020 – Stamani è morto sul lavoro Silvano Stefanelli, artigiano di 57 anni. Stava lavorando sul tetto di una concessionaria di auto a Rioveggio, sull’Appennino bolognese, quando un improvviso cedimento lo ha fatto cadere per 10 metri. Regione Emilia Romagna.

22/07/2020 – È morto dopo 18 giorni di agonia, Matteo Fratarcangeli, l’operaio rimasto ferito nell’esplosione di una caldaia il 3 Luglio 2020. Aveva solo 26 anni. Regione Lazio.

22/07/2020 – Antonio Mallocci, morto ad Assemini mentre andava al lavoro: “Un dolore immenso”. Una giovane vita spezzata, quella di Antonio Mallocci, 27enne nato a Sinnai ma residente, da un mese e mezzo, ad Assemini. La Lancia Y con la quale, oggi all’alba, stava raggiungendo le campagne di Selargius, si è ribaltata, non lasciandogli scampo, in via dei Canadesi. Mallocci è stato sbalzato fuori dall’abitacolo ed è morto praticamente sul colpo. Regione Sardegna.

23/07/2020 – Un operaio di 59 anni, Giuseppe Cusmano, di Favara, è morto, stamani poco dopo le 9,30, schiacciato dalla pala meccanica che stava manovrando per effettuare un movimento terra nella diga Comunelli, in territorio di Butera, in provincia di Caltanissetta. Regione Sicilia.

24/07/2020 – Altre 4 morti sul lavoro nella giornata di oggi. Un operaio di 20 anni è morto al Centro grandi ustionati a Genova (era rimasto ustionato una settimana fa, durante dei lavori in una casa a Longuelo, quartiere di Bergamo). Regione Lombardia. Un operaio di 58 anni è morto in ospedale. Lo scorso 17 luglio, era stato vittima di un misterioso incidente sul lavoro verificatosi all’interno del magazzino di un hotel di Campomarino di Maruggio, sulla Costa Ionica. I suoi colleghi lo avevano trovato riverso per terra, già privo di sensi e con il cranio fracassato. Regione Puglia. Paolo Musolesi, 44enne, conducente di Hera e’ morto sul colpo. La gru del mezzo di Hera ha colpito l’architrave del ponte di via Zanardi a Bologna: la cabina è rimasta schiacciata. Un operaio di 42 anni è morto nel pomeriggio mentre stava lavorando in una cava di sabbia a Bologna, in via Zanardi. L’uomo, Antonio Grilli, originario di Foggia ma residente a Castel Maggiore, nel Bolognese, secondo quanto accertato dai carabinieri si è tagliato sul collo con una smerigliatrice mentre stava eseguendo alcuni lavori ed è morto dissanguato. Regione Emilia romagna.

25/07/2020 – Giovanni De Angelis, operaio di 55 anni, è morto sul lavoro per essere caduto con la ruspa da un altezza di 20 metri. L’operaio è morto sul colpo.Venticinque anni fa, sempre a causa di un incidente sul lavoro, era morto il papà di Giovanni, Armando De Angelis. Regione Marche.

27/07/2020 – Un operaio di 37 anni, Matteo Giaccardi, di Fossano, è morto in seguito a un incidente sul lavoro avvenuto nella zona tra via Cardellino e regione Palmero ad Alassio, nella zona collinare. Le prime notizie sono frammentarie. Sembra che l’uomo sia rimasto schiacciato sotto un trattore, dopo essere caduto in una fascia, mentre stava lavorando nel terreno di un rustico in ristrutturazione. Regione Liguria.

28/07/2020 – Francesco Saravesi, agricoltore di 61 anni, è morto sul lavoro, per essere stato travolto da un trattore in manovra. L’uomo è morto sul colpo. Chi era alla guida del mezzo agricolo, che secondo la prima ricostruzione in quel momento stava effettuando una manovra per uscire da un prefabbricato, non si sarebbe accorto della presenza di Savaresi. Regione Piemonte.

31/07/2020 – Andrea Gazzola, 45 anni, è morto sul lavoro, schiacciato dal trattore, che si è ribaltato, mentre lavorava nei campi. Regione Emilia Romagna.

01/08/2020 – Paolo Todaro, operaio forestale di 67 anni, è morto sul lavoro, dopo essere caduto in un dirupo mentre tentava di spegnere un incendio. È accaduto a San Filippo Superiore, nel messinese. Regione Sicilia.

02/08/2020 – È morto uno dei due operai rimasti feriti il 31 luglio scorso nell’esplosione della fabbrica di giochi pirici che si trova in via Macello Vecchio alla periferia di San Severo, nel foggiano. L’operaio, Luciano Del Vicario, di 43 anni, figlio del titolare della ditta, è morto nel Centro grandi ustionati di Cesena dove era stato trasferito per le gravi ustioni riportate nell’esplosione. Regione Puglia.

04/08/2020 – Ancora una morte sul lavoro in Liguria, questa volta alle Rocce Bianche, località molto impervia sopra l’abitato di Isoverde. La vittima è un uomo di 53 anni, tecnico Iren, che stava lavorando alle vasche di raccolta dell’acqua. La dinamica dell’incidente, avvenuto intorno alle 10.30 di martedì mattina, non è ancora chiara: a trovarlo riverso a terra i colleghi dell’uomo, che hanno provato in ogni modo a rianimarlo in attesa dei soccorsi. Regione Liguria.

04/08/2020 – Giorgio Pasello, operaio di 53 anni, è morto sul lavoro per essere caduto dal tetto di un capannone da un’altezza di 4 metri. Regione Veneto.

05/08/2020 – Marcello Coccellato, operaio di 59 anni, è morto sul lavoro per essere stato schiacciato da una gru che si è ribaltata. Per cause ancora da accertare il macchinario si sarebbe inclinato, finendo sull’operaio senza lasciargli più scampo. Regione Marche.

05/08/2020 – In un’azienda di foraggi, un operaio 52enne è stato agganciato e trascinano sotto le ruote di una ruspa per il movimento terra, condotta da un altro addetto che non si è accorto della sua presenza nei pressi del mezzo. L’operaio è morto per le gravi ferite riportate. Regione Marche.

05/08/2020 – Sergio Piazzi, tecnico della Rai di 57 anni, è morto sul lavoro, folgorato mentre riparava un ripetitore Rai. Regione Liguria.

06/08/2020 – Tragedia alla Valchero Calcestruzzi di Ciriano di Carpaneto, in provincia di Piacenza: un operaio è morto in seguito a un terribile infortunio sul lavoro. Atanasov Sasko, originario della Macedonia ma da tanti anni residente a Piacenza, aveva 50 anni: è stato travolto da un silos di acciaio crollato all’improvviso nel piazzale della ditta. Schiacciato dal peso del silos, l’operaio è morto sul colpo a causa delle gravissime lesioni riportate. Regione Emilia Romagna.

07/08/2020 – Nando Brunetti, operaio di 39 anni, è morto sul lavoro, investito, in base ad una prima ricostruzione delle forze dell’ordine, da un carrello levatore in movimento. Regione Campania.

10/08/2020 – Un operaio di una ditta di Bolzano in via Volta è morto oggi dopo essere rimasto incastrato sotto ad un muletto. Dopo i primi soccorsi, l’uomo, di 70 anni, che ha subito l’amputazione di un braccio, è stato ricoverato all’ospedale cittadino ma è deceduto dopo alcune ore in seguito i gravi traumi riportati. Secondo una prima ricostruzione, pare che il mezzo si sia rovesciato in una discesa del magazzino travolgendo il lavoratore (ANSA). Provincia autonoma di Bolzano.

11/08/2020 – Un muratore di 62 anni, Luigi Barbirotto, è deceduto in un grave incidente sul lavoro.L’uomo stava lavorando alla messa in sicurezza di un balcone quando, per motivi che restano da accertare, è precipitato nel vuoto; il volo di oltre 7 metri lo ha ferito mortalmente, è deceduto poco dopo l’arrivo dei soccorso. Regione Sicilia.

11/08/2020 – Un ragazzo di 25 anni, Nicola Iannella, è morto dopo essere rimasto schiacciato sotto un trattore in un terreno di sua proprietà tra Torrecuso e Foglianise, in provincia di Benevento. La vittima, un agricoltore, era di Torrecuso e stava guidando il mezzo quando quest’ultimo si è ribaltato e lo ha travolto per cause ancora da accertare. Regione Puglia.

13/08/2020 – Davide Domaschi, operaio di 54 anni è morto sul lavoro dopo essere precipitato da un tetto da un’altezza di 10 metri. Stava svolgendo i lavori di ripristino della copertura di uno stabilimento per la produzione di carta a Zevio. Regione Veneto.

14/08/2020 – Drammatico incidente sul lavoro questa mattina, intorno alle 12 nel Comune di Radicofani. I vigili del fuoco del comando di Siena, distaccamento di Piancastagnaio, sono infatti intervenuti per un soccorso a persona, in località Podere Casacioli, dove un trattore si è ribaltato in una zona boschiva. Per l’uomo che lo conduceva, un 53enne, non c’è stato niente da fare. Sul posto sono arrivati anche i carabinieri per ricostruire esattamente la dinamica, insieme al personale sanitario del 118 e a quello Asl della Prevenzione igiene e sicurezza nei luoghi di lavoro (Pisll). Era stato allertato anche l’elisoccorso Pegaso, che però purtroppo non è servito. Regione Toscana.

18/08/2020– Stava demolendo un impianto all’interno di uno stabilimento di Breganze quando è precipitato dall’altezza di oltre sei metri sbattendo violentemente la testa. L’incidente sul lavoro che aveva coinvolto lunedì mattina Giovanni Manente, operaio di 35 anni dipendente della Luisetto Srl di Massanzago (Padova), era subito apparso gravissimo. Il giovane, dopo oltre 24 ore di agonia, è mancato nella giornata di martedì all’ospedale di Vicenza dov’era stato elitrasportato in prognosi riservata. Regione Veneto.

18/08/2020– Francesco Colasante, operaio di 25 anni, è morto sul lavoro. In base alla ricostruzione di quanto avvenuto, a causa di scintille (da chiarire che cosa le abbia provocate) nel terreno sottostante il traliccio sarebbe divampato un incendio. Il 25enne, nel tentativo di mettersi in salvo, sarebbe caduto a terra fratturandosi una caviglia. Mentre gli altri compagni di lavoro hanno avuto la possibilità di allontanarsi, le fiamme avrebbero avvolto il ragazzo pescarese senza lasciargli scampo. Soccorso dagli operatori del 118 e trasportato successivamente al Cannizzaro di Catania, il venticinquenne è morto per le gravi ustioni ricevute. Regione Sicilia.

19/08/2020– Un giovane di 28 anni, Domenico Zito, è morto in un incidente sul lavoro avvenuto all’interno dell’area del terminal portuale di Gioia Tauro. Il ventottenne stava effettuando dei lavori su un pullman di quelli utilizzati per il trasporto del personale quando, per cause in corso di accertamento, il mezzo si sarebbe inspiegabilmente mosso travolgendolo senza lasciargli scampo. L’uomo deceduto lavorava con la società Lam che si occupa della manutenzione dei bus e dei mezzi che si occupano del trasporto del personale all’interno del terminal portuale. Regione Calabria.

20/08/2020– Altri 2 morti sul lavoro nella giornata di oggi, Pasquale Capuano, operaio di 53 anni, per essere stato investito da un camion a Foggia e Alex Gabbiadini, titolare di un’azienda edile, 35 anni, stando alle prime ipotesi, per essere stato travolto da una pianta e da un muretto che sono crollati ad Alessandria. Regione Puglia e Regione Piemonte.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con (*).

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.