Sei qui:  / Blog / Stati generali dell’economia, la Fnsi incontra il premier Conte

Stati generali dell’economia, la Fnsi incontra il premier Conte

 
Il segretario generale Raffaele Lorusso invitato all’iniziativa voluta dal presidente del Consiglio per “Progettare il rilancio del Paese”. Nel corso degli incontri, istituzioni e parti sociali si confronteranno sulle linee strategiche individuate dal governo per uscire dalla crisi dovuta all’emergenza sanitaria.
Lunedì 15 giugno il segretario generale della Fnsi Raffaele Lorusso, accompagnato dal direttore Tommaso Daquanno, parteciperà alla sessione pomeridiana degli Stati generali dell’economia aperti sabato 13 giugno dal presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, al Casino del Bel Respiro di Parco di Villa Pamphilj, a Roma.

Dopo gli interventi di Vittorio Colao e di alcuni dei componenti del Comitato di esperti e dei rappresentanti delle altre sigle sindacali (Cgli, Cisl, Uil, Ugl, Usb, Cub, Cisal, Confsal, Cobas, Unicobas, Cida e Cse), il segretario generale della Federazione nazionale della Stampa italiana porterà al tavolo i temi specifici dell’editoria e dell’informazione, a partire dalle proposte del sindacato dei giornalisti su lavoro, inclusione, equo compenso, contrasto alle querele bavaglio e alle minacce ai cronisti.

A chiudere la seconda giornata di lavori gli incontri con la Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, l’Anci (Associazione Nazionale Comuni Italiani) e Upi (Unione delle Province d’Italia).

Nel corso degli Stati generali, istituzioni e parti sociali sono chiamate a confrontarsi sui temi del piano “Rilancio Italia”, elaborato dal governo con l’obiettivo di «tramutare la crisi in opportunità per rimuovere anche gli ostacoli che hanno frenato la crescita italiana durante l’ultimo ventennio», ha anticipato il premier Conte.

Il ciclo di incontri, promosso nell’ambito del programma “Progettiamo il Rilancio” per dar vita a un confronto sulle linee strategiche elaborate dall’esecutivo per uscire dalla crisi dovuta all’emergenza sanitaria, si concluderà mercoledì 17 giugno 2020.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE