Sei qui:  / News / La militanza e la lotta alla mafia: all’università degli studi di Pavia, Musacchio parlerà agli studenti della mafia albanese

La militanza e la lotta alla mafia: all’università degli studi di Pavia, Musacchio parlerà agli studenti della mafia albanese

 

Vincenzo Musacchio, giurista e presidente dell’Osservatorio Antimafia del Molise racconterà agli studenti la mafia albanese e la sua pericolosità: arrivata nei primi anni novanta oggi è la mafia straniera tra le più pericolose e radicate in Italia.

Grazie agli studenti della Facoltà di Giurisprudenza, prosegue l’impegno dell’Osservatorio Antimafia Pavia e il Coordinamento per il Diritto allo Studio – UDU presentano la XV edizione della rassegna “Mafie: legalità e istituzioni 2019”. La rassegna “Mafie: legalità e istituzioni” nasce nel 2005 ad opera di un gruppo di studenti del Coordinamento per il Diritto allo Studio con la volontà di sensibilizzare la popolazione studentesca e la cittadinanza sui temi della criminalità organizzata, del suo dilagare anche al Nord e dello sviluppo degli strumenti di contrasto sia sul piano repressivo sia su quello preventivo. Una rassegna nata grazie alla volontà degli studenti e al supporto scientifico e civile di un illustre maestro, Vittorio Grevi, che non dimentichiamo mai di ricordare ad ogni edizione e ad ogni singolo evento della stessa. È a lui che si deve la grande forza di volontà che aiuta questi ragazzi, ogni anno, a mettersi in gioco, per affrontare sempre nuove tematiche invitando, di volta in volta, relatori in grado di raccontare un pezzo diverso del grande e complesso puzzle chiamato mafia. Dopo gli incontri di esperti della materia come Franco Roberti, Nicola Gratteri, Federico Cafiero De Raho, Nino Di Matteo, Raffaele Cantone, i ragazzi  potranno ascoltare, dalla voce di Vincenzo Musacchio, cos’è la mafia albanese e come si è evoluta nel corso degli anni in Italia. Musacchio, è uno dei simboli della lotta alla mafia, quella vera, fatta avendo il coraggio di denunciare ogni compromissione e di girare l’Italia da ben venticinque anni andando in tutte le scuole di ogni ordine e grado per parlare di mafie. Ha iniziato con Antonino Caponnetto la lunga militanza per le proprie idee, partita dalla lotta contro ogni forma di mafiosità fino ad arrivare ad elaborare delle vere e proprie strategie di lotta alla criminalità organizzata. Anche di questo impegno parlerà agli studenti Vincenzo Musacchio: presidente e direttore scientifico dell’Osservatorio Antimafia del Molise, direttore scientifico della Scuola di Legalità “Don Peppe Diana” di Roma e del Molise, docente a contratto di diritto penale e criminologia in varie Università italiane ed estere (1993-2010) tra le quali l’Alta Scuola di Formazione della Presidenza del Consiglio in Roma (2011-2012). Analista e studioso di criminalità organizzata e di strategie di lotta alla corruzione. Autore di oltre duecento articoli e monografie in materia penale. Nel 2019 a Casal di Principe gli viene conferita, dai familiari del sacerdote assassinato dalla camorra,  la menzione speciale al Premio Nazionale “don Peppe Diana”. L’appuntamento con il prof. Musacchio è fissato per lunedì 4 novembre 2019, ore 21.00, nella Aula Magna dell’Università degli studi di Pavia. All’evento parteciperà anche la giornalista Marilù Mastrogiovanni sotto protezione per le minacce subite dalla mafia pugliese.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con (*).

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.