Sei qui:  / News / Fnsi e Asr accanto a Vittorio Buongiorno in Tribunale a Latina

Fnsi e Asr accanto a Vittorio Buongiorno in Tribunale a Latina

 

Martedì 14 maggio si terrà in Tribunale a Latina l’udienza del processo “Don’t touch” nel corso del quale la Federazione nazionale della Stampa Italiana e l’Associazione Stampa Romana saranno presenti per costituirsi parte civile accanto al collega Vittorio Buongiorno della redazione de Il Messaggero di Latina, che nel 2015 ricevette pesanti minacce per gli articoli scritti sull’inchiesta che portò a 24 arresti e che consentì di svelare l’esistenza nel capoluogo pontino di un’associazione per delinquere in grado di controllare diversi settori e attività illecite. Per aver riportato nei dettagli le contestazioni della Procura e l’humus criminale in cui si muovevano gli associati il giornalista del Messaggero fu minacciato in chiesa a Latina. Gli dissero: “Hai visto cosa succede in Francia a chi usa la penna scorrettamente?” riferendosi chiaramente alla strage avvenuta nella redazione di Charlie Hebdo, a Parigi. Un episodio inquietante citato negli atti e volto palesemente a bloccare la pubblicazione di ulteriori approfondimenti di cronaca. Martedì (dalle 9) in Tribunale a Latina si ritroveranno i cronisti di Latina per fare da “scorta mediatica” a Vittorio Buongiorno e,idealmente, a tutti i giornalisti minacciati

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con (*).

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.