Sei qui:  / Articoli / #IoStoConRiace, presidio all’Esquilino in solidarietà con il sindaco Mimmo Lucano

#IoStoConRiace, presidio all’Esquilino in solidarietà con il sindaco Mimmo Lucano

 

Una manifestazione organizzata in pochissime ore ha raccolto centinaia di persone solidali con il sindaco di Riace Mimmo Lucano e intenzionate a far sentire la propria voce. Articolo 21 era rappresentata da Marina De Ghantu Cubbe. Da quando è arrivata la notizia dell’arresto del sindaco, in tanti hanno sentito la necessità di scendere in strada e gridare “Se l’accoglienza è un reato arrestateci tutti”. Non solo le associazioni tra cui Articolo21, ma anche i cittadini che una volta finito di lavorare hanno raggiunto la manifestazione romana. E piazza dell’Esquilino è rimasta piena anche dopo la fine degli interventi perché l’indignazione ha continuato a ribollire, insieme alla volontà di fare qualcosa e non rimanere in silenzio.
A prendere la parola sotto l’obelisco della piazza multietnica, tante realtà come l’Arci, la Cgil, i ragazzi del Baobab, ma anche gli studenti e gli attivisti dei movimenti. “Chi attacca Mimmo Lucano ha paura. Vogliono distruggere un modello di accoglienza che invece rappresenta la strada giusta” e ancora: “Bisogna organizzare una manifestazione nazionale contro questo governo, Salvini non ci rappresenterà mai”.
È stata una piazza sorpresa di ritrovare se stessa: “Certo che siamo in tanti, sinceramente non me lo aspettavo”, commentavano ripetutamente le persone. E oltre ad essere tanti, bisognerebbe aggiungere, anche determinati a non arrendersi e a non lasciare solo il sindaco di Riace.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE